Da The Batman a Shang-Chi, le grandi produzioni rimarranno in pausa (almeno) fino a maggio

Da The Batman a Shang-Chi, le grandi produzioni rimarranno in pausa (almeno) fino a maggio
di

Le riprese di The Batman, Shang-Chi, Matrix 4 e altre importanti produzioni hollywoodiane sono bloccate da ormai due settimane, e con l'avanzare dell'emergenza Coronavirus in tutto mondo sembra proprio che ci sarà da attendere ancora molto per un ritorno al lavoro.

Stando a un nuovo report di Variety, infatti, la maggior parte delle major ha comunicato ai propri rappresentanti che, arrivati a questo punto, nella migliore delle ipotesi le varie produzioni rimarranno in pausa almeno fino a metà maggio.

Quando sono stati annunciati i primi posticipi, gli studi avevano in programma di ripartire con le riprese già ad aprile, ma l'evolversi della situazione ha reso impossibile lavorare in importanti centri di produzione come New York e Los Angeles. I membri della troupe e del cast delle pellicole non potranno infatti tornare al lavoro fino a che i governi locali non ritireranno il divieto degli assembramenti di più di 10 persone, limitazione che ovviamente impedisce il lavoro di qualsiasi grande produzione.

Secondo una fonte della rivista, i primi film che potranno riprendere con la lavorazione sono quelli che devono svolgere le riprese negli Stati Uniti, visto che la natura globale della pandemia renderà molto complicati gli spostamenti oltreoceano.

Per quanto riguarda film come Doctor Strange and the Multiverse of Madness, i Marvel Studios sperano di iniziare le riprese come previsto: la pre-produzione del film, che ricordiamo sarà diretto da Sam Raimi (a meno di sorprese dell'ultimo minuto), proseguono infatti in vista del prossimo giugno.

Vi ricordiamo che nei giorni scorsi, sul fronte delle uscite al cinema, Warner Bros. ha annunciato il rinvio di Wonder Woman 1984 ad agosto.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
6