The Batman, cosa ci dice la scena di Joker sulla visione di Matt Reeves per la saga

The Batman, cosa ci dice la scena di Joker sulla visione di Matt Reeves per la saga
di

Nei giorni scorsi abbiamo già parlato di come The Batman si un film straordinario sul punto di vista e di come, 'mascherando' il genere noir e thriller investigativo riesca a rileggerne i cliché e i tropi adattandoli al genere dei cinecomics.

Ora, la scena di Joker cancellata da The Batman con protagonista il villain interpretato da Barry Keoghan torna a ribadire questo concetto: perfino in una sequenza ritenuta superflua per la narrazione (lo stesso regista ha rivelato che, per quanto doloroso, ha scelto di scartare la scena perché sembrava 'mettere in pausa' lo sviluppo della storia) possiamo rintracciare lo stile col quale Matt Reeves ha improntato la sua saga di Batman.

Ancora una volta ispirandosi ad un cult del cinema poliziesco hollywoodiano (si può pensare ovviamente a Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme, ma come potete vedere nella nostra immagine in calce all'articolo a noi è venuto subito in mente Manhunter di Michael Mann), Reeves anche in questa scena 'inessenziale' costruisce la psicologia del suo Batman attraverso l'assenza di profondità di campo: tutto The Batman gioca sul 'non mettere a fuoco' per tagliare fuori il punto di vista del protagonista dal resto del mondo, per isolarlo ancora di più da ciò che lo circonda, per opprimerlo, e in questa sequenza già di per sé opprimente (siamo al chiuso, tutti primi o primissimi piani, perfino i due personaggi sono 'chiusi' e 'separati' l'uno dall'altro) l'utilizzo di questa tecnica colpisce doppiamente e sottolinea l'approccio dell'autore al franchise.

Ecco cosa ci dice la scena eliminata di Joker sulla visione di Matt Reeves per il suo Batman: il regista vede il suo Bruce Wayne solo in questo modo, oppresso e 'schiacciato' nel suo punto di vista. Sarà interessante vedere se l'approccio cambierà nel sequel: simbolicamente è sorta una 'nuova alba' su Gotham e su Bruce Wayne, ma il vero finale (quello malinconico con Catwoman) ha isolato ancora di più il protagonista. Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Quanto è interessante?
6
The Batman, cosa ci dice la scena di Joker sulla visione di Matt Reeves per la saga