The Amazing Spider-Man 3, perché il film con Andrew Garfield fu cancellato

The Amazing Spider-Man 3, perché il film con Andrew Garfield fu cancellato
di

Dopo l'arrivo di Spider-Man: No Way Home in sala, tutti parlano del personaggio di Tom Holland, ma non solo. Molti, infatti, si chiedono se alla luce di tutto ciò che è successo, potrebbe esserci un altro film dello Spider-Man di Andrew Garfield in futuro. Ma perché ai tempi il sequel fu cancellato?

Iniziamo con il raccontarvi tutto sul The Amazing Spider-Man 3 mai realizzato. Le idee c'erano, e offrivano spunti interessanti. La sua data era addirittura già stata fissata al 13 Giugno 2021 dalla Sony, tuttavia il progetto non è andato a buon fine. Sembra che alle spalle di questa decisione ci fossero molti motivi.

Andrew Garfield si è detto sollevato dalla fine della sua saga. L'attore, infatti, non ha mai fatto mistero del fatto che non ha apprezzato la gestione del suo personaggio da parte della Sony, e sembra che questo abbia fatto incrinare i rapporti in vista di un terzo film. Tuttavia non sarebbe il motivo principale del mancato arrivo di The Amazing Spider-Man 3. Infatti sicuramente gli scarsi guadagni del capitolo precedente hanno avuto un ruolo piuttosto importante nella decisione. Tuttavia la casa di produzione era decisa a proseguire, magari trasformando The Amazing Spider-Man 3 in un film animato e continuando con due film sui sinistri 6, per poi far tornare Garfield nel quarto capitolo della sua saga diviso in due parti.

Il mancato accordo con la Marvel, nel pieno del suo Cinematic Universe, ha però fatto cadere i progetti della Sony, e a quel punto si è deciso di cambiare tutto. Proprio in quel momento è arrivato Holland. Vi sarebbe piaciuto vedere realizzati i progetti della Sony?

Quanto è interessante?
1