Giù la testa: ecco 5 curiosità sul secondo film della trilogia del tempo di Sergio Leone

Giù la testa: ecco 5 curiosità sul secondo film della trilogia del tempo di Sergio Leone
di

Questa sera va in onda su Rai 3 Giù la testa, pellicola del 1971 diretta da Sergio Leone e, secondo film della cosiddetta trilogia del tempo, preceduto da C'era una volta il West e seguito da C'era una volta in America. Si tratta di un capolavoro indiscusso che può vantare tra i suoi interpreti Rod Steiger, James Coburn e Romolo Valli.

Il film è ambientato nel Messico del 1913 e, narra le vicende di un losco rapinatore che inizia a collaborare con un irlandese esperto in esplosivi con lo scopo di derubare una banca durante il complesso momento della rivoluzione.

Molti sono gli aneddoti e le curiosità che ruotano intorno a questa maestosa opera cinematografica, a partire dal titolo. Il film infatti inizialmente era stato pensato con il nome di C'era una volta la Rivoluzione, per richiamare appunto le altre due pellicole della trilogia ma, le cose sono andate diversamente. A Sergio Leone piaceva particolarmente il titolo Giù la testa, coglione! come rimando alla frase pronunciata più volte da Mallory nel corso del lungometraggio ma, la censura costrinse ad un taglio netto dell'epiteto ritenuto all'epoca troppo offensivo.

Il film doveva inizialmente essere diretto da Giancarlo Santi, assistente di Leone, ma i protagonisti hanno richiesto a gran voce un regista di maggior spessore per poter prendere parte al progetto e dunque la direzione dei lavori è stata affidata proprio al massimo esponente degli spaghetti western.

Anche per quanto riguarda il cast c'è stato un vero e proprio cambiamento di rotta, infatti il personaggio di John Malloy era stato scritto inizialmente per Jason Robards, mentre Eli Wallach era la prima scelta per Juan Miranda, ma la produzione ha voluto poi nomi più importanti per i due protagonisti reclutando così Rod Steiger e James Coburn.

Proprio quest'ultimo era piuttosto riluttante ad accettare il ruolo di John Mallory e, solo dopo aver cenato con Henry Fonda si è convinto a collaborare con Sergio Leone. Come molti ricorderanno, uno degli elementi distintivi di Giù la testa sono le musiche originali di Ennio Morricone ma, il famoso canto "Shon Shon Shon" della colonna sonora fu realizzato su suggerimento di Carla Leone, moglie del regista che ha pensato che sarebbe stato meglio modificare il consueto "Wah wah wah".

Quanto è interessante?
4