Terminator: conoscete il sequel animato e il motivo per cui fu cancellato?

Terminator: conoscete il sequel animato e il motivo per cui fu cancellato?
di

Nel 2010, prima che Annapurna decidesse di rilanciare il franchise con Terminator Genisys, una compagnia chiamata Hannover House annunciò la loro intenzione di portare avanti la saga tramite un nuovo capitolo animato che però non è mai arrivato sul grande schermo.

Intitolato Terminator 3000, il film sarebbe stato classificato PG-13 (dunque lontano dalla violenza delle pellicola precedenti) e secondo alcuni report avrebbe dovuto fare da seguito al Terminator originale, riportando in vita in qualche modo il personaggio di Kyle Reese. Lo studio aveva fissato il budget di produzione a circa 70 milioni di dollari, ma il progetto alla fine non andò in porto perché, molto banalmente, la Hannover House non deteneva i diritti di Terminator.

Quando la compagnia proprietaria del franhicse, Pacificor, scoprì che Hannover aveva avviato lo sviluppo di una nuova pellicola di Terminator senza il loro permesso, il progetto venne infatti immediatamente congelato. Diversi anni più tardi, con i diritti di Terminator finiti in mano ad Annapurna Pictures, Il CEO di Hannover Eric Parkinson riprese a parlare pubblicamente di Terminator 3000, ma ancora una volta non riuscì ad ottenere l'interesse dello studio.

Per altri approfondimenti, in attesa di novità su un eventuale seguito di Terminator: Destino Oscuro, vi lasciamo al nostro speciale sugli alti e basi della saga di Terminator.

FONTE: SR
Quanto è interessante?
4