Tenet, Christopher Nolan rivela uno dei sui shot preferiti del film

Tenet, Christopher Nolan rivela uno dei sui shot preferiti del film
di

Parlando durante il recente episodio del podcast ReelBlend di CinemaBlend, Christopher Nolan ha avuto modo di scendere in profondità nell'aspetto tecnico del suo mirabolante Tenet, soffermandosi in particolare su di una ripresa "usa e getta" su di una barca, che a quanto pare è stata anche la sua preferita del film.

Ha spiegato il regista: "Si tratta di uno dei miei shot preferiti di Tenet, che è anche un po' usa e getta, ed è la riprese che guarda giù dalla prua della barca alle onde che scorrono all'indietro. In quel momento ci trovavamo su questo rompighiaccio e abbiamo pensato 'proviamo a portare la telecamera lì fuori, in qualche modo, per attaccarla al lato dello scafo'. Hoyt e Ryan hanno trovato allora un piccolo oblò al lato dell'imbarcazione, costruendo poi una traccia in modo così da poter tirare fuori semplicemente la telecamera e utilizzare un bastone per muoverla poi verso il basso. È stata una ripresa sorprendentemente complicata da ottenere, ma è una di quelle cose che non avrei mai pensato di fare con queste telecamere quando iniziai a utilizzarle per Il Cavaliere Oscuro, solo che il tempo e l'esperienza ti permettono di utilizzarle come qualsiasi altra tipologia o formato di camera, anche se più grandi e complesse da maneggiare".

Scritto e diretto da Christopher Nolan, Tenet tra l'ispirazione per il suo titolo titolo dall'omonima parola presente nel palindromo Quadrato del Sator, la celebre e ricorrente iscrizione latina in forma di quadrato magico composta da cinque parole (SATOR, AREPO, TENET, OPERA, ROTAS) che formano la stessa frase se letta da sinistra verso destra, da destra verso sinistra, dal basso all'alto o dall'alto al basso.

La trama è ambientata in un futuro prossimo, quando una guerra di proporzioni apocalittiche rischia di gettare l'umanità sull'orlo dell'estinzione: armato di una sola parola - Tenet - il Protagonista è coinvolto in una missione nel crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che lo vedrà confrontarsi con il misterioso oligarca russo Andrei Sator per cercare di prevenire il conflitto.

Il regista ha impiegato cinque anni per scrivere la sceneggiatura dopo aver riflettuto sulle idee centrali di Tenet per oltre un decennio. Le riprese principali si sono svolte in Danimarca, Estonia, India, Italia, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti a partire da maggio 2019, col direttore della fotografia Hoyte van Hoytema che ha girato in 70 mm e IMAX. Co-prodotto da Emma Thomas, moglie di Christopher Nolan e partner di lunga data, il film è una coproduzione tra il Regno Unito e gli Stati Uniti e vede protagonisti John David Washington, Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Dimple Kapadia, Aaron Taylor-Johnson, Himesh Patel, Michael Caine e Kenneth Branagh.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo ad un'esegesi sul cinema di Christopher Nolan e alla recensione in anteprima di Tenet, rigorosamente no-spoiler.

Quanto è interessante?
3