Tanti dettagli sul futuro della DC Films, tra Superman, Lanterna Verde e titoli rated-r

Tanti dettagli sul futuro della DC Films, tra Superman, Lanterna Verde e titoli rated-r
di

Freschi del successo miliardario del Joker di Todd Phillips e vicini all'uscita da un anno di grandi incassi anche grazie all'Aquaman di James Wan e allo Shazam di David F. Sandberg, la DC Films si prepara ad affrontare il futuro cinematografico con più fiducia nel proprio comparto creativo, cambiando un po' le carte in tavola.

Come anche scritto nello speciale dedicato ai prossimi film DC, al momento sappiamo che arriveranno con certezza gli ultimi scampoli del DCEU - anche se post-riformazione Hamada -, che sono per l'esattezza il Birds of Prey di Cathy Yan e il Wonder Woman 1984 di Patty Jenkins. Dopo di loro, toccherà agli attesissimi The Suicide Squad di James Gunn e al The Batman di Matt Reevs dare un'ulteriore scossa ai cinecomic DC, guardando anche alle opzioni multi-contrattuali degli attori chiave di Birds of Prey o dello stesso The Batman.

Destino meno chiaro è invece quello di Superman, personaggio rebootato due volte nel corso degli ultimi 13 anni, prima con Brandon Routh nel film di Bryan Singer e poi con Henry Cavill, che ha da poco confermato il suo ritorno nel mantello di Superman. Come scrive e conferma Variety, ci sono state molte discussioni con diversi talenti di Hollywood, come ad esempio J.J. Abrams, che ha recentemente sottoscritto con la Bad Robot un contratto multi-film con la Warner Bros. e all'inizio dell'anno ha avuto un incontro con Michael B. Jordan (Creed) proprio in relazione al personaggio.

L'attore si è però tirato indietro perché non c'è nessun piano concreto per un nuovo film di Superman a corto giro, nessun piano di riprese per i prossimi due o tre anni. Molti addetti ai lavori danno infatti per certo un nuovo capitolo cinematografico dedicato all'Uomo d'Acciaio non prima del 2023, mancando attualmente sceneggiatori e registi del progetto.

Nel frattempo, Walter Hamada ha il pieno appoggio delle alte sfere dello studio. Gli viene riconosciuto il merito di avere a cuore le storie e di tenere sempre un occhio sui profitti, tagliando e modellando il budget a seconda "del buona andamento delle produzioni". Lo aiuta anche la sua vicinanza a Toby Emmerich, presidente della Warner Bros, avendo entrambi lavorato in passato alla New Line Cinema su It o The Conjuring.

Sotto Hamada ed Emmerich, Joker è stato il primo cinecomic dello studio classificato Rated-R, cosa che a quanto pare si ripeterà molto spesso in futuro, già con Birds of Prey e anche con The Suicide Squad, che a quanto pare sarà vietato ai minori. Nel caso di Birds of Prey - sottolinea Variety -, "la veste del film non sarà cupa e decadente come quella di Joker", ma gli addetti e le fonti descrivono il cinecomic come "un'avventura di una gang al femminile umoristica, vivace ma comunque non adatta a un pubblico più giovane". Le riprese aggiuntive guidate da Chad Stahelski hanno "notevolmente migliorato la qualità del film", su cui la Warner ha molta fiducia adesso, considerandolo già "un successo".

Gli analisti ritengono che la strategia della DC sia stata molto intelligente: "C'è un grande appetito per i film di supereroi vietati ai minori, e se la Marvel non vuole farsi avanti e coprire questa fetta di mercato, questo rappresenta una grande apertura per la DC", ha dichiarato Jeff Bock, analista di Exhibitor Relations.

Oltre ai progetti rated-r, comunque, la DC si sta impegnando a rilanciare al cinema anche i personaggi che non hanno ricevuto un giusto trattamento nelle precedenti iterazioni, su tutti ovviamente Lanterna Verde. Dice Variety che Green Lantern Corps rimane "una priorità": Geoff Johns sta per consegnare una sceneggiatura entro la fine dell'anno. Il progetto è tra quelli passabili di presentazione a J.J. Abrams e alla Bad Robot, così da capire se la compagnia sia interessata a produrre un progetto cinecomic. Sappiamo comunque che Greg Berlanti sta collaborando con Johns a uno show televisivo su Green Lantern, il che potrebbe far comparire il personaggio della serie nel film o viceversa, intersecando gli universi.

Su Flash, il film di Andy Muschietti è in lavorazione e la Warner ha piena fiducia "nell'intelligente" versione del personaggio interpretata da Ezra Miller, che tornerà a vestire i panni del supereroe. Alla sceneggiatura è stata chiamata la stimata Christina Hodson (Bumblebee), che finirà Flash prima di passare alla sceneggiatura di Batgirl. La produzione di The Flash non potrà comunque partire prima della fine dei lavori di Miller su Animali Fantastici 3, dove ricopre un ruolo prominente, il che significa che le riprese dovrebbero partire non prima di metà 2021.

Infine su Aquaman. La Warner è attualmente alla ricerca di un regista per The Trench e il sequel di Aquaman di James Wan è sempre in uscita nel 2022, con le riprese fissate per il 2021.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2