Taika Waititi zittisce clamorosamente Trump e le sue dichiarazioni su Siria e Turchia

Taika Waititi zittisce clamorosamente Trump e le sue dichiarazioni su Siria e Turchia
di

Attualmente impegnato nel tour promozionale del suo nuovo film da regista, Jojo Rabbit, Taika Waititi ha non proprio cordialmente invitato il presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump a chiudere la bocca.

Infatti, rispondendo a un tweet nel quale il Presidente millantava di tutte le vite che gli Stati Uniti con il loro intervento avrebbero salvato in Siria e in Turchia ("migliaia e migliaia e forse di più"), il regista neozelandese ha scritto: "Stai zitto e vai a vedere il mio film", riferendosi ovviamente a Jojo Rabbit.

Esilaranti poi alcuni commenti dei fan alla risposta di Waititi: "Penso non lo vedrà perché gli ricorda troppo quello che sta facendo e odia i copioni, perché come sappiamo lui è il migliore e il più originale portatore di pace, tutti lo adorano", ha scherzato un fan. "Sarà furioso quando vedrà il ritratto che hai fatto di lui nel film.... oh, aspetta un attimo", ha scritto un altro.

Come noto, la storia di JoJo Rabbit segue la vicenda di un goffo ragazzino tedesco che affronta il duro allenamento in una scuola per giovani reclute naziste, preso in giro da tutti e non così capace di accettare le direttive del Terzo Reich. Ad aiutarlo in questo momento formativo ci penserà allora il suo amico immaginario Adolf Hitler, una versione ovviamente parodizzata e ridicolizzata del Fuhrer interpretata da Waititi. Tutto si complicherà, comunque, quando il protagonista troverà nella soffitta di casa una ragazza ebrea che potrebbe facilmente stravolgere tutto il suo mondo. Potete vedere Waititi all'opera come Hitler nell'ultima clip disponibile.

Jojo Rabbit vede nel cast il giovanissimo Roman Davis Griffin, Scarlett Johansson, Sam Rockwell, Jasse Plemons, Rebel Wilson, Alfie Allen e Stephen Merchant, ed è uscito nelle sale americane lo scorso weekend incassando la bellezza di 350mila dollari nelle sole cinque sale in cui è programmato attualmente. In Italia arriverà il 23 gennaio 2020 con l'anteprima nazionale che avverrà al prossimo Torino Film Festival, di cui è il film d'apertura (22 novembre).

Quanto è interessante?
5