Sylvester Stallone conferma: "Ho una grande idea per il ritorno di Rocky!"

Sylvester Stallone conferma: 'Ho una grande idea per il ritorno di Rocky!'
di

Pensavamo tutti che l'arrivo della versione home-video di Creed II avrebbe rappresentato l'ultima occasione per vedere Sylvester Stallone interpretare il leggendario Rocky Balboa, eppure lo Stallone Italiano potrebbe tornare a combattere.

A rivelarlo Stallone in persona durante una recente conferenza stampa tenuta al Festival di Cannes, dove ha presentato il trailer di Rambo V e parlato in lungo e in largo della sua carriera, passata e futura.

"Avevo già tentato di rifare Rocky nel quinto capitolo, con John Avildsen, ma la magia non si creò e l'idea del combattimento in strada era sbagliata", ha dichiarato l'attore/sceneggiatore/regista. "Pensavo fosse interessante ma mi si rivoltò contro, fu deprimente. All’epoca del sesto film, Rocky Balboa, la mia carriera stava precipitando, niente telefonate, agenti licenziati… pensavo che sarebbe finita. Eppure c’era una cosa che volevo aggiustare: Rocky. Fare un ultimo film e poi andare in pensione, l’avevo anche discusso con mia moglie. Avevo deciso. Gli studios mi dissero: 'Tu sei finito e il personaggio è finito' e li capii, del resto erano passati diciassette anni dall’ultimo film, che era stato pure un disastro, e se avessi fatto il film sarebbe stato per una generazione che neanche sapeva chi fossi. Ma ho insistito e ho lottato e alla fine ho incontrato un produttore che ha accettato il progetto, anche se il budget era minuscolo. Tutti ridevano di me e io lo capivo, ma non è un film di boxe, è un film di lutto e perdita. La vita di un uomo fino a 45 anni è bella: compri casa, sei bello, i figli si diplomano. Poi dopo i 45 i ragazzi se ne vanno, la casa diventa un problema, perdi il lavoro, gli amici muoiono, è tutta una sottrazione e come la affronti? Dolore vecchio da rimpiazzare con quello nuovo, Rocky deve purgarsi. Lo studio mi disse che nessuno avrebbe voluto vedere una storia simile, ma io sapevo che erano in torto. Lo considero il punto più alto della mia vita, più difficile da fare del primo Rocky! Oggi le persone che mi dissero di no all'epoca non hanno più un lavoro."

Sul futuro della saga di Rocky, l'attore ha sganciato la bomba:

“Okay, lasciate che lo dica: ho ancora una grande idea per Rocky ma non so se la farò. Lui che finisce in Messico a fare incontri illegali e diventa tutt’altro. Penso che sia un'idea fenomenale. Alla fine ti stanchi di vedere sempre lo stesso trucco dallo stesso prestigiatore, perché poi sai come funziona, ma in questo caso sarebbe davvero qualcosa che non avete mai visto, qualcosa di completamente diverso”.

Cosa ne pensate di questa eventualità? Fatecelo sapere nella sezione dei commenti!

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo ad un nostro speciale pubblicato qualche tempo fa per analizzare in retrospettiva tutta la saga di Rocky.

Quanto è interessante?
8