Svelata l’ambientazione del nuovo Predator

di

Quando è stato annunciato il reboot del franchise di Predator, il regista Shane Black ha precisato che il film sarà un seguito spirituale al classico del 1987 con Arnold Schwarzenegger. Ma ora che è stata svelata l’ambientazione di questo nuovo capitolo, i fan iniziano ad avere dei dubbi.

Non sarà infatti una giungla o un luogo soffocante e pericoloso a fare da sfondo alle avventure dei nostri protagonisti (ai quali si è appena aggiunta una scienziata interpretata da Olivia Munn), bensì una tranquilla periferia di una qualche città americana, quelle enorme distese di case con giardinetto tutte uguali che hanno modellato l’immaginario del paesaggio urbano americano degli ultimi cinquant’anni.

Bisogna dire che Shane Black, regista e sceneggiatore del film, è uno che sa il fatto suo: dopo aver iniziato la sua carriera con piccoli ruoli, tra i quali quello di un membro dei militari del primo Predator, si è rapidamente affermato come una delle penne più raffinate in tutta Hollywood quando c’è da scrivere commedie d’azione. E a ben guardare proprio il suo ultimo film, The Nice Guys (una delle poche commedie action americane che sono state presentate al prestigioso festival di Cannes), era ambientato proprio in una di queste periferie americane.

Restiamo dunque ad attendere maggiori dettagli sul film, sperando che Shane Black possa garantire la qualità che ormai è sinonimo del suo nome. The Predator arriverà nelle sale nel febbraio del 2018.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
0