Superman Returns, che imbranato Brandon Routh! L'attore pensava di aver perso la parte

Superman Returns, che imbranato Brandon Routh! L'attore pensava di aver perso la parte
di

Nonostante l'accoglienza non esaltante all'epoca della sua uscita in sala, Superman Returns è stato in seguito rivalutato da molti fan dell'eroe kryptoniano anche grazie alla performance tutto sommato azzeccata di Brandon Routh. Non tutti, però, sanno cosa accadde al primo incontro tra l'attore e Bryan Singer.

Il regista era infatti ormai quasi certo di voler ingaggiare il nostro Brandon per il suo film: per conoscerlo meglio e discutere dei dettagli gli diede dunque appuntamento in un bar, in modo da potersi confrontare in maniera abbastanza informale.

Fu qui, però, che Routh diede il meglio di sé: agitatissimo per l'incontro, infatti, il povero Brandon finì per rovesciare sul tavolo un lago di caffè bollente... Tutto davanti a un divertitissimo Singer! Mentre l'attore pensava di aver definitivamente compromesso il suo ingaggio, infatti, il regista fu convinto proprio da quell'inconveniente di avere davanti a sé l'interprete perfetto per un personaggio notoriamente timido ed imbranato come Clark Kent. Per quanto riguarda la parte in costume, beh... C'era tutto il tempo per lavorarci su!

E voi, avete apprezzato il Superman di Brandon Routh? Come lo giudicate in relazione alla più recente versione di Henry Cavill? Diteci la vostra nei commenti! Proprio Routh, intanto, ha recentemente spiegato perché non abbiamo visto un sequel di Superman Returns.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
2