Superman, perché Warner Bros non dice nulla sul sequel de L'uomo d'acciaio?

Superman, perché Warner Bros non dice nulla sul sequel de L'uomo d'acciaio?
di

Sappiamo sicuramente che Henry Cavill tornerebbe nel ruolo di Superman molto volentieri, come dichiarato da lui stesso. Dunque molti si chiedono se ci sarà un sequel di Man of Steel, uscito ormai nel lontano 2013. La risposta è nì, più precisamente si tratterà di un reboot. Ma perché le notizie stentano ad arrivare? Ecco cosa sappiamo.

A quanto pare il prossimo film dedicato all'uomo d'acciaio vedrà come protagonista un Superman afroamericano. Si parla infatti di Michael B. Jordan ormai da un po', e in effetti sembra che l'attore sarebbe perfetto per vestire i panni del supereroe. Da quel che sappiamo il film sarà prodotto da J.J. Abrams e scritto da Ta-Nehisi Coates. Cavill, ovviamente, si è detto entusiasta della notizia, perché "Superman va molto oltre il colore della pelle".

Tuttavia nella stessa intervista l'attore ha ammesso di avere ancora il mantello a casa. Infatti a suo parere un sequel de L'uomo d'Acciaio darebbe l'unica opportunità di esplorare il lato vulnerabile del suo eroe, che è venuto fuori alla fine del film precedente. La Warner Bros, però, non si sbilancia su un possibile sequel a causa di una questione molto semplice: gli impegni di Cavill. Tra The Witcher, Mission Impossible e i prossimi progetti cinematografici in lista, l'attore sarebbe impegnatissimo, e non sarebbe dunque semplice pensare a un suo ritorno imminente nel ruolo.

Per quanto riguarda il film con Jordan, invece, secondo alcune voci i lavori sarebbero ancora ai primi stadi. Bisognerà attendere ancora molto, dunque, per saperne di più. E questo, probabilmente, è dovuto proprio al fatto che anche la Warner Bros con il suo DCEU ha l'agenda piena di progetti in uscita. Speriamo, ovviamente, di avere più informazioni nei prossimi mesi.

Quanto è interessante?
3