Suicide Squad, David Ayer ribadisce la "mutilazione" della trama dopo le riprese

Suicide Squad, David Ayer ribadisce la 'mutilazione' della trama dopo le riprese
di

Dopo che David Ayer ha ribadito come la sua versione di Suicide Squad fosse molto più bella, lo sceneggiatore e regista del film DC torna a discutere sull'argomento, amareggiato per le recensioni scadenti da parte di pubblico e critica.

Così scrive in un recente post pubblicato su Twitter: "Il problema della sceneggiatura è che Steppenwolfe e i Parademons sono stati rimossi prima della fase di produzione. L'incantatrice era sotto il controllo di una scatola madre e apriva il Portale per l'Apocalisse. Ebbene, tutto questo è stato mutilato durante la preparazione. Una perdita davvero dura". Tuttavia, la situazione non è poi così critica: David Ayer di Suicide Squad ha parlato con James Gunn, e a quanto pare "arriveranno belle cose".

Suicide Squad è un film del 2016, con attori del calibro di Will Smith (Floyd Lawton/Deadshot), Jared Leto (Joker), Margot Robbie (Harleen Qiuinzel/Harley Quinn) e Joel Kinnaman (Rick Flag). Nonostante le recensioni perlopiù negative e la classificazione PG-13 da parte della Motion Pictures Association of America, il film ha ottenuto una buona accoglienza: basti pensare all'incasso di 746 milioni di dollari (a fronte di un budget di 175 milioni) o al Premio Oscar come miglior trucco a Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nolan; per contro, il Golden Shmoes Awards l'ha nominato il film più sopravvalutato dell'anno e candidato per il peggiore. In particolare, Rotten Tomatoes ha scritto che la pellicola "presenta un cast di talento e umoristico rispetto ad altre pellicole del DCEU, ma questi fattori non bastano a salvare un prodotto dalla trama confusa, dai personaggi poco caratterizzati e da una regia disordinata".

E voi che ne pensate? L'Ayer Cut potrebbe rivitalizzare Suicide Squad, o non migliorerebbe un prodotto scadente a prescindere?