Suicide Squad, David Ayer dà la colpa a Deadpool, Batman v Superman e Geoff Johns

Suicide Squad, David Ayer dà la colpa a Deadpool, Batman v Superman e Geoff Johns
di

David Ayer, regista del primo Suicide Squad, ha dato la colpa a Batman v Superman, Deadpool e Geoff Johns per la pessima ricezione del film uscito nelle sale, bocciato all'unanimità dalla critica.

Il debutto sul grande schermo della Task Force X è stato un successo al botteghino e ha persino vinto un Oscar per il miglior trucco, ma ha comunque trovato poco favore tra la stampa specializzata: considerato uno dei peggiori cinecomic di sempre, il film è stato bistrattato per i suoi personaggi poco sviluppati, la sceneggiatura praticamente vuota e il montaggio a dir poco confusionario.

Da allora però è stato reso noto che il film originario voluto da David Ayer, un po' come Justice League di Zack Snyder, era sostanzialmente diverso da quello uscito al cinema: ad esempio, solo nelle scorse ore il regista ha rivelato che Warner Bros. ha tagliato i primi quaranta minuti del suo girato, e adesso con un nuovo post sul social network Twitter ha rivelato ulteriori dettagli.

Come si legge nel tweet, il motivo dei tagli voluti dallo studio è stato "l'insuccesso di BVS, che era stato bocciato dalla critica, rispetto invece al successo di Deadpool: i capi dello studio all'epoca erano nel panico. Quindi gli elementi principali del mio film sono stati tagliati prima che potessi maturare delle modifiche, e poi Johns ha scritto delle pagine che ho dovuto girare ..."

Insomma, la posizione di David Ayer è chiara: non gli è stato concesso il tempo di riscrivere ciò che lo studio voleva togliere dal suo film per giungere ad un compromesso, gli sono state semplicemente fornite delle nuove scene scritte da Geoff Johns che lui ha dovuto aggiungere al suo film.

Il regista ha anche descritto come fottutamente straordinaria la sua Ayer Cut, che a questo punto i fan sperano di poter vedere prima o poi.

Quanto è interessante?
6