Suicide Squad, la Ayer Cut esiste davvero? AT&T accende le speranze dei fan

Suicide Squad, la Ayer Cut esiste davvero? AT&T accende le speranze dei fan
di

L'incredibile vicenda di Justice League potrebbe giocare un ruolo da game changer nelle dinamiche del mondo del cinema: la tendenza che sta nascendo è infatti quella di voler dare una seconda chance ai cinecomic che hanno fallito in passato, categoria nella quale rientra a pieno titolo Suicide Squad.

Il film del 2017 di David Ayer partì infatti con delle aspettative molto alte destinate ad essere inesorabilmente deluse: del nutrito roster di personaggi a salvarsi è stata la sola Harley Quinn di Margot Robbie, che non a caso tornerà sul grande schermo, dopo Birds of Prey, anche nel The Suicide Squad di James Gunn.

Ma era davvero quello che abbiamo visto in sala tre anni fa il vero Suicide Squad? La storia della Snyder Cut di Justice League insegna (nel caso in cui non lo si sapesse già) che il film rilasciato non sempre corrisponde a quello ideato dal regista, e se il discorso vale per Zack Snyder è giusto che possa valere anche per David Ayer.

I fan stanno dunque cominciando a chiedere a gran voce il rilascio di questa fantomatica Ayer Cut di Suicide Squad, sulla cui esistenza non ci sono ovviamente prove certe. Occhio però, perché poco fa AT&T (la compagnia che possiede Warner Bros.) ha twittato un paio di frasi enigmatiche come: "Una cosa alla volta" o "Tutto è possibile. Ciò che serve è un po' di magia".

Che si tratti di una vera e propria ammissione? Probabile, d'altronde, che nel caso in cui la Ayer Cut esistesse davvero si voglia aspettare l'accoglienza riservata alla Snyder Cut dopo lo sbarco su HBO Max prima di fare quest'ulteriore passo. Cosa ne pensate? Dareste una seconda possibilità anche a Suicide Squad dopo Justice League o pensate che non ne sia il caso? Nel frattempo, David Ayer ha ammesso di avere ancora il cuore spezzato per un personaggio di Suicide Squad.

Quanto è interessante?
7