Il successo dei cinecomic al femminile? Per Elizabeth Banks merito "del genere per maschi"

Il successo dei cinecomic al femminile? Per Elizabeth Banks merito 'del genere per maschi'
di

Charlie's Angeles è stato ben accolto dalla stampa americana, che lo ha descritto come "uno dei migliori rilancia cinematografici al femminile degli ultimi anni", eppure il film scritto, diretto e interpretato da Elizabeth Banks (Pitch Perfect, Hunger Games) è già un flop ai botteghini, cosa che non va proprio giù all'autrice del progetto.

Stando alle sue schiette idee condivise con CinemaBlend, le uniche proprietà al femminile che si sono rivelate dei veri e proprio successi al botteghino mondiale hanno raggiunto quel risultato perché "parte di un genere prettamente maschile". Si riferisce a titoli soprattutto cinecomic come Wonder Woman o Captain Marvel, ma va anche oltre guardando a Rogue One: A Star Wars Story o anche a Mad Max: Fury Road.

Spiega la Banks: "Vanno a vedere film come Wonder Woman e Captain Marvel perché appartengono a un genere maschile. Anche se sono film sulle donne e con donne protagoniste, sono inseriti in un contesto più grande, atti ad alimentare l'universo fumettistico cinematografico. Quindi sì, stai guardando un film su Wonder Woman ma nato per creare altri tre o quattro personaggi maschili per la Justice League".

Dopo aver difeso il suo Charlie's Angeles tenendo il punto, la Banks ha poi detto: "Se questo film non fa soldi, rafforza soltanto lo stereotipo di Hollywood che vuole gli uomini non andare al cinema per vedere film d'azione al femminile".

Charlie's Angeles con protagoniste Kristen Stewart, Naomi Scott ed Ella Balinska è atteso nelle sale italiane il prossimo 9 gennaio 2020.

Quanto è interessante?
5