Stranger Things: i fratelli Duffer negano le accuse di molestie verbali

di

I fratelli Matt e Ross Duffer, accusati di aver insultato alcune donne sul set di Stranger Things, hanno negato ogni genere di accuse attraverso un comunicato.

Siamo molto sconvolti di aver saputo che qualcuno non si è sentito a suo agio sul nostro set”, hanno dichiarato i registi nel comunicato, pubblicato da Variety. I due autori erano stati accusati da Peyton Brown, che aveva rivelato - in un post pubblicato su Instagram in occasione della Giornata internazionale della donna - che non sarebbe tornata a lavorare nella terza stagione dello show, a causa di questo presunto comportamento inappropriato.

Ho assistito personalmente al comportamento di due uomini in posizioni di potere su quel set che hanno abusato verbalmente di diverse donne”, aveva scritto la Brown. “Mi sono ripromessa che se mai mi fossi trovata nella situazione di poter dire qualcosa al riguardo, lo avrei fatto. Ho 11,5mila follower che possono leggermi, TIME IS UP.”

I Duffer hanno aggiunto: “Pensiamo sia importante non ci siano fraintendimenti sul nostro set, dove crediamo fermamente che tutti vengano trattati in maniera giusta, indipendentemente dal loro gender di appartenenza, orientamento sessuale, razza, religione o qualsiasi altra cosa. Rimaniamo pienamente attivi per produrre un ambiente sicuro e collaborativo per tutti coloro coinvolti nella produzione”.

La terza stagione di Stranger Things è attesa su Netflix per il 2019.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
3