La storia delle origini di Mewtwo in Pokémon Detective Pikachu

La storia delle origini di Mewtwo in Pokémon Detective Pikachu
di

Mentre il riuscito Detective Pikachu continua la sua corsa al boxoffice - iniziata ottimamente -, torniamo a parlare più approfonditamente del primo live-action Pokémon uscito al cinema e diretto da Rob Letterman, generalmente apprezzato e con una decisa marcia in più grazie al Pikachu parlante doppiato da Ryan Reynolds.

Chi ha visto il film e giocato anche al videogioco omonimo uscito per Nintendo 3DS, sa quanto Mewtwo sia parte importante della trama, in generale un giallo anche articolato e ambientato nella città di Ryme City, dove Pokémon e umani convivono insieme fianco a fianco, pacificamente. L'idillio urbano e metropolitano quasi utopico è creato da Howard Clifford, che si rivela poi in realtà (almeno sul film) la mente dietro a un piano per far evolvere l'umanità in unione con i Pokémon, questo grazie alla capacità di Mewtwo di passare la coscienza umana dentro un pokémon, a patto che quest'ultimo sia in una condizione di euforia.

Mewtwo è quindi centrale ai fini del racconto e manipolato da Clifford, ma la domanda è: come è stato creato? Ebbene, le origini del Pokémon sono esattamente le stesse viste in Pokémon - Il Film, primo film animato del franchise. Qui viene semplicemente catturato dal padre del protagonista, Harry Goodman, e portato nei laboratori di Clifford, prima che Harry scopra le vere intenzioni dell'uomo e salvi Mewtwo.

In sostanza Detective Pikachu può tranquillamente essere considerato una sorta di sequel del primo film animato, continuando la storia dello stesso identico Mewtwo.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
3