Stephen King non ha alcuna intenzione di smettere di scrivere

Stephen King non ha alcuna intenzione di smettere di scrivere
di

A pochi giorni dall'uscita nelle sale di IT - Capitolo 2 e nelle librerie del suo nuovo romanzo The Institute, da cui sarà tratta una serie tv, Stephen King è stato ospite allo Stephen Colbert Show per parlare tra le altre cose anche del giorno in cui vorrà ritirarsi.

"Sarà Dio a dirmi quando ritirarmi" ha detto il Maestro dell'Horror parando con il conduttore. "Mi dirà 'Esci dai giochi, attacca le scarpe al chiodo, hai finito.' Ma fino ad allora questo è il miglior lavoro del mondo perché nessuno può farti andare in pensione obbligatoriamente. Puoi continuare finché inizi non ad impazzire. E a quel punto sarebbe bene che qualcuno ti dicesse 'Steve, è meglio che smetti.' Per ora mi godo quello che faccio e le mie ospitate al Colbert Show, il che non è male."

King ha poi parlato di The Institute e del perché ha scelto dei protagonisti in età giovanile. "Mi piace scrivere di ragazzi perché hanno un punto di vista unico. E loro sono molto vulnerabili al mondo degli adulti."

Diretto da Andy Muschietti, IT - Capitolo 2 ha ricevuto la piena approvazione dello scrittore - che oltretutto appare nel film con un simpatico cameo - nonostante le molte differenze rispetto al romanzo originale uscito nel 1986. Per altri approfondimenti leggete la nostra recensione di It - Capitolo 2, attualmente in programmazione nelle sale.

Quanto è interessante?
6