Star Wars, The Mandalorian ha spiegato la strana lingua di Yoda? L'incredibile teoria

Star Wars, The Mandalorian ha spiegato la strana lingua di Yoda? L'incredibile teoria
di

Più di una rivelazione è avvenuta nel corso del quinto episodio di Star Wars: The Mandalorian 2, "Capitolo 13 - La Jedi", dove abbiamo potuto finalmente ammirare Rosario Dawson nei panni di una Ahsoka Tano in carne e ossa e scoperto anche il vero nome del tenero Baby Yoda o The Child, che è Grogu.

Sebbene non sia in grado di proferire realmente delle parole, Ahsoka rivela a Mando che Grogu è in verità capace di esprimersi attraverso un linguaggio tutto suo, una diversa tipologia di discorso, il che potrebbe persino rispondere a una domanda di vecchia data relativa allo strano modo di parlare del mitico Maestro Yoda, appartenente alla stessa razza di Grogu.

Grogu ha infatti cinquant'anni e non è ancora in grado di verbalizzare al meglio i suoi pensieri, eppure è in grado di comunicare più o meno facilmente con Ahsoka sfruttando la Forza per far comprendere i suoi tenerissimi borbottii. La stessa Ahsoka chiarisce che non si tratta della forma del linguaggio notoriamente conosciuta, il che lascia sorgere diverse domande sulla natura della loro conversazione.

Piuttosto che esprimersi attraverso la parola, incanalando la Forza Grogu potrebbe essere in grado di comunicare sentimenti, concetti ed emozioni intrecciate nel tessuto stesso della sua esistenza. Tutta l'esistenza fisica che lo circonda è definita dal modo in cui lo stesso Grogu percepisce sensazioni, pensieri ed emozioni attraverso la Forza.

È un linguaggio mistico e molto particolare e non facile da tradurre. Le impressioni telepatiche che condividono due Jedi si basano già di per sé sulla meditazione profonda che li aiuta a essere un tutt'uno con la Forza. Spiegarlo a qualcuno di estraneo a questa capacità sarebbe complesso come tradurre perfettamente e con accuratezza una frase dal giapponese all'inglese. La natura della lingua stessa porta sfumature culturali complesse e caratterizzanti che si perdono, a meno che un traduttore non comprenda le radici profonde della lingua.

Il fatto che a cinquant'anni Grogu non sia ancora capace di verbalizzare ci suggerisce che anche Yoda deve aver avuto gli stessi problemi alla sua stessa età, per decenni o anche di più, e apprendere un linguaggio verbale dopo anni di una modalità discorsiva aliena e differente non deve essere facile. Inoltre, sfruttando la Forza per parlare e "tradurre" i propri pensieri, questa trasforma il sé o l'individuo.

Traducendo allora la Forza in Dialogo Verbale, si arriva a parlare prima dell'oggetto, poi del soggetto e infine vengono aggiunti i verbi, come se fosse una traduzione basica di un pensiero, le parti che chiunque avrebbe più difficoltà a percepire attraverso la Forza.

Questo significa che Grogu potrebbe parlare proprio come Yoda in un lontano futuro.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
3