Star Wars, i sequel citati in aula da un giudice: 'Episodio VIII e IX sono film mediocri'

Star Wars, i sequel citati in aula da un giudice: 'Episodio VIII e IX sono film mediocri'
di

La pessima fama della trilogia sequel di Star Wars sta oltrepassando ogni confine, finendo addirittura per sbarcare in tribunale: un giudice americano ha infatti utilizzato gli ultimi due film della saga come perfetti esempi di prodotti mediocri e promesse non mantenute. Ma cos'è successo esattamente?

Pochi giorni dopo l'ammissione di colpa da parte di J.J. Abrams, in un tribunale americano è andato in scena un processo che ha visto chiamate in causa le aziende ConAgra Foods.inc e Wesson Oil, con quest'ultima colpevole di aver etichettato il proprio prodotto come "olio 100% naturale", cosa non corrispondente alla realtà.

La Wesson Oil ha però recentemente cambiato proprietario, fatto che rende praticamente nullo il valore della promessa di non avvalersi più dell'etichetta di cui sopra. È qui, dunque, che il giudice Kenneth K. Lee ha tirato fuori l'inaspettato paragone: "È come quando George Lucas ha promesso che non ci sarebbero stati più film di Star Wars mediocri e da quattro soldi dopo aver venduto il franchise alla Disney. Questa promessa è illusoria. [...] Come è evidente dai film Disney Gli Ultimi Jedi e L'Ascesa di Skywalker".

Insomma, la sentenza sembra piuttosto chiara: siete d'accordo o avete delle obiezioni da sollevare? Fatecelo sapere nei commenti! Vediamo, intanto, in che modo Disney+ ha modificato l'aspetto di Star Wars: L'Ascesa di Skywalker.

Quanto è interessante?
4