Star Wars

Star Wars: Rian Johnson risponde ancora alle critiche sulla morte di QUEL personaggio

di

Ancora una volta Rian Johnson è stato costretto ad intervenire via social network tirato in causa da un fan sulla morte di quel personaggio; se non avete visto Star Wars: Gli Ultimi Jedi non proseguite con la lettura di questa news.

Attraverso Twitter, un fan ha fatto notare tirando in ballo proprio Johnson e intitolando il post: “La differenza tra George Lucas e Rian Johnson”, le diversità di pensiero tra i due registi sulle morti nei film della saga (soprattutto per via dell’ultima, quella di Luke Skywalker alla fine de Gli Ultimi Jedi). In una vecchia intervista doppia tra Lucas e lo sceneggiatore Lawrence Kasdan, infatti, è possibile leggere cosa pensasse Lucas di una morte improvvisa di un personaggio.

Kasdan: Penso che dovresti uccidere Luke e lasciare che Leia prenda il suo posto.

Lucas: Non si può uccidere Luke.

Kasdan: Allora uccidi Yoda.

Lucas: Non voglio uccidere Yoda. Non si deve uccidere nessuno. Sei un prodotto degli anni Ottanta. Non vai in giro ad uccidere la gente. Non è carino. Penso che così si alienerebbe il pubblico.

Kasdan: Sto dicendo che il film avrebbe un peso specifico emotivo più importante se qualcuno che ami si perde durante il percorso; il viaggio ha un impatto maggiore.

Lucas: Non mi piace e non ci credo. L’ho sempre odiata questa cosa nei film, quando ti addentri e uno dei personaggi principali viene ucciso. Questa è una fiaba, vuoi che tutti vivano felici e contenti e che a nessuno capiti niente di brutto. L’intera emozione che sto cercando di ottenere alla fine del film è che lo spettatore sia totalmente sollevato, emozionalmente e spiritualmente, e si senta assolutamente in pace con la vita.

Al post di questa conversazione, Johnson inizialmente posta dei fotogrammi dei film classici della saga in vediamo nell’ordine: gli zii di Luke uccisi, il momento in cui Darth Vader uccide Obi-Wan Kenobi, quello in cui taglia una mano a Luke e la morte di Yoda. A questo punto il fan chiosa dicendo che Johnson avrebbe abbandonato il cuore e lo spirito della saga a favore delle proprie idee personali, invece di continuare l’eredità di Lucas 40 anni dopo e che sia Skywalker che tutti gli altri rinnegano ciò che erano stati.

Johnson risponde: “Per me Gli Ultimi Jedi è 100% distillato di ciò che lo spirito e il cuore di Star Wars sono stati nella mia vita. Ma certo, è personale, ha un suo punto di vista, così come deve essere e così come i film originali erano personali per George Lucas, per questo vivono ancora. I film di Star Wars tradiranno davvero gli originali se perderanno tutto questo”.

Che ne pensate? Credete davvero che Rian Johnson abbia tradito lo spirito della saga originale di Lucas? Fatecelo sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
5