Star Wars, Mark Hamill ricorda con affetto Peter Cushing: "Un vero gentleman"

Star Wars, Mark Hamill ricorda con affetto Peter Cushing: 'Un vero gentleman'
di

Sempre molto attivo su Twitter, Mark Hamill si è preso un momento per ricordare Peter Cushing, interprete di Grand Moff Tarkin nel primo leggendario film della saga di Star Wars. L'attore ha ricordato il collega come una persona dai modi estremamente gentili in opposizione alla brutalità e mancanza di cuore del personaggio interpretato.

L'attore ha così scritto sul suo profilo Twitter pubblicando una foto d'epoca sul set di Star Wars alla fine degli anni '70: "Quel momento in cui uno dei gentleman più gentili e premurosi che io abbia mai incontrato interpretò uno dei più spietati e malvagi villain nella galassia". Noto attore soprattutto nel campo dei film dell'orrore classici, Cushing ottenne una fama ancor più grande dopo l'interpretazione del villain del primo film di Star Wars, Grand Moff Tarkin. Cushing morì nel 1994.

In anni più recenti, la Lucasfilm ha riportato in vita Peter Cushing con le nuove tecnologie per far ricomparire Grand Moff Tarkin in Rogue One: A Star Wars Story. La procedura, ovviamente, è stata una vera impresa: in primis c'è stato bisogno di un attore, nella fattispecie Guy Henry, a dar corpo a Tarkin nel corso delle riprese di Rogue One; successivamente il volto di Henry è stato ricoperto di marcatori per la motion capture, allo scopo di catturarne ogni minima espressione facciale. È proprio qui che entra in gioco l'abilità dei ragazzi di Industrial Light & Magic: gli interventi in digitale basati sul precedente lavoro di motion capture hanno infatti permesso di applicare gli esatti movimenti effettuati da Guy Henry sul volto di Peter Cushing.

Su Everyeye trovate la recensione di Rogue One e la recensione di Star Wars L'ascesa di Skywalker, ultimo film del franchise uscito nelle sale cinematografiche nel 2019.

Quanto è interessante?
3