Star Wars, Mark Hamill alimenta una bizzarra teoria su Bigger Luke

Star Wars, Mark Hamill alimenta una bizzarra teoria su Bigger Luke
di

Mark Hamill è una delle star maggiormente socievoli sul web e spesso si diverte a pubblicare meme o teorie che riguardano la saga di Star Wars. Nell'ultimo post su Instagram, Hamill ha parlato della teoria su Bigger Luke, un ipotetico doppio di Luke Skywalker che sarebbe presente nella trilogia originale della saga creata da George Lucas.

"Bigger Luke, comunemente abbreviato in BL, o più insolitamente in BgL, è la rappresentazione leggermente più grande di Luke Skywalker che si dice appaia in alcune scene della trilogia originale di Star Wars, in contrasto con Regular Luke" si legge nel testo della teoria.
Una delle ipotesi che tenta di spiegare la presenza di Bigger Luke è chiamata The Hamill Hypothesis, che teorizza la presenza di un sosia di Mark Hamill non accreditato che è stato 'utilizzato' in alcune scene della trilogia originale per ragioni sconosciute e la cui identità dev'essere ancora stabilita.

"Difficile credere per quanto tempo siamo stati in grado di ingannare tutti, ma ad essere onesti: l'unica volta che siamo apparsi insieme nello stesso momento è stato con Kermit al Muppet Show" afferma su Instagram Mark Hamill riguardo a questa teoria. A gennaio Hamill ha condiviso i migliori meme della saga, intrattenendo i fan del franchise e divertendo i suoi follower.
Luke Skywalker è apparso di recente nella seconda stagione di The Mandalorian; lo show ha accreditato Mark Hamill poiché hanno usato la sua faccia e la sua voce ma sul set la parte è stata interpretata da Max Lloyd-Jones.
Jon Favreau ha dichiarato che è stato molto complicato perché al giorno d'oggi è difficile mantenere un segreto di questo tipo, soprattutto se si tratta di Star Wars.
Oltre ad essere il volto di Luke, Mark Hamill è uno stimato doppiatore di videogiochi e ha prestato la voce a numerosi titoli famosi.

Quanto è interessante?
1