Star Wars: George Lucas dubitava del successo di Yoda, ecco perché

Star Wars: George Lucas dubitava del successo di Yoda, ecco perché
di

L'Impero Colpisce Ancora festeggia 40 anni e per l'occasione George Lucas ha voluto rivelare alcuni retroscena riguardanti uno dei personaggi più iconici di Star Wars: il saggio Yoda.

"No! Provare no! Fare, o non fare! Non c'è provare!": la citazione rappresenta perfettamente l'atmosfera che si respirava sul set, dato che tutti erano indaffarati a risolvere problemi di ogni sorta pur di dare vita a quello che sarebbe stato un indiscusso capolavoro, come ha rivelato Lucas a Starwars.com:

"Non sono riuscito ad inquadrarlo davvero fino al primo giorno di riprese, dopo aver visto le scene girate quotidianamente con lui in azione e sotto le giuste condizioni di luce. Un sacco di quelle cose, come Yoda, sono state ultimate tipo un'ora prima delle riprese. Facevamo tutto di corsa. Quindi solo quando sono riuscito finalmente a vedere il tutto finito, assemblato e illuminato correttamente, è allora che ho capito che avrebbe funzionato".

Fino all'ultimo minuto nessuno sapeva cosa sarebbe venuto fuori con Yoda, e in effetti il risultato è stato talmente bizzarro da consacrare il personaggio alla fama eterna. Nonostante la performance dell'attore Frank Oz e il lavoro di Stuart Freeborn, ideatore del pupazzo, Lucas si è finalmente convinto solo quando ha potuto vedere il film completo.

"Se non avesse funzionato, ovviamente il film sarebbe stato terribile. Non avrebbe mai funzionato a dovere... e non puoi mai saperlo finché non lo mostri al pubblico e loro non si alzano e se ne vanno dicendo 'Questa roba è stupida'".

È un po' la stessa cosa che deve aver pensato Favreau con The Mandalorian, ma in questo caso Baby Yoda ha conquistato Lucas fin da subito.

Quanto è interessante?
1