Star Wars, Daisy Ridley sui social: 'Sono uno strumento eccezionale, ma non fanno per me'

Star Wars, Daisy Ridley sui social: 'Sono uno strumento eccezionale, ma non fanno per me'
di

La situazione è leggermente sfuggita di mano ai fan di Star Wars dopo l'uscita di Episodio IX: le critiche rivolte al film sono troppo spesso diventate insulti rivolti agli attori protagonisti, al punto da spingere qualcuno di questi a chiudere i propri account social senza alcuna intenzione di ripensarci. È il caso, ad esempio, di Daisy Ridley.

Nei giorni scorsi, infatti, abbiamo visto l'attrice di Star Wars spiegare la sua scelta di dire addio ai social: "Penso che tutti abbiano provato a trasformare la mia scelta in qualcosa di più grosso. Mi fu chiesto di non chiudere il profilo e dissi 'Okay', ma poi arrivai al punto in cui non m'interessava più averne uno. Ho sempre limitato la quantità d'immagini e informazioni che rendevo pubbliche e la mia vita non è poi così eccitante, quindi alla fine l'ho chiuso" erano state le parole di Ridley.

Il volto di Rey nella trilogia sequel ha dunque ribadito in queste ore la sua opinione sui social network in generale: "Penso che le persone siano in grado di usarli bene. Sono un mezzo di comunicazione straordinario, in particolare in un periodo come questo. Semplicemente non fanno per me" ha spiegato l'attrice. Tornando a parlare di cinema, comunque, Daisy Ridley ha ricordato di aver pianto tutto il giorno alla fine delle riprese di Star Wars - Episodio IX.

Quanto è interessante?
3