Star Wars

Star Wars: Colin Trevorrow parla del licenziamento come di una "perdita personale"

di

Colin Trevorrow ha deciso di parlare di quanto accaduto con la Lucasfilm, quando è stato licenziato dalla direzione di Star Wars IX per quelle comunemente note come "divergenze creative".

"Sapete, non lo so. Voglio dire, non posso proprio specularci su. Vi dirò che la reazione a Book of Henry è stata molto più dannosa del film vero e proprio. E non intendo specificamente per Lucasfilm. Voglio dire, era una situazione "molto acida" per così dire. E, guardate che ogni regista che ha lavorato alla Lucasfilm ha messo il cuore e l'anima nel lavoro che ha fatto e ci ha lasciato tutto sé stesso. E il problema è che lì a volte le persone creative non riescono a trovare un percorso condiviso nel "fitto del bosco". Non riescono a districarsi."

Trevorrow conosce i registi che non sono riusciti a lavorare, alla fine, con Lucasfilm, e di loro dice:

"Li conosco tutti. Sono miei amici e sono stato con loro durante tutto il percorso. E Star Wars è una cosa molto personale per ognuno di loro, e anche per molte altre persone, e ci sono alcuni là fuori - e qualcuno penserà che sono pazzo - gente come me, che crede sul serio che ci sia una forza che unisce tutta la galassia. E quando sei una di queste persone, hai a che fare con il tuo sistema di credenze, non solo con un film. E quindi sì, è una perdita molto personale."

Attualmente in sala c'è lo spinoff Solo: A Star Wars Story, i cui primi registi assunti da Lucasfilm, Lord e Miller sono stati - appunto - licenziati e rimpiazzati d Ron Howard.

Quanto è interessante?
4