Stan & Ollie: il regista parla dell'eredità dei leggendari comici

Stan & Ollie: il regista parla dell'eredità dei leggendari comici
di

Al suo terzo lungometraggio, il regista Jon S. Baird si è lanciato nell'impresa di realizzare Stan & Ollie, biopic sui leggendari comici: nel corso di una recente intervista ha parlato di svariati aspetti della produzione e confessato il timore di doversi confrontare coi due attori.

Il regista scozzese ha ammesso: "Sulla carta, non ero la scelta logica per questo progetto. Dalla mia avevo solo il fatto di essere stato un grande fan di Stanlio e Ollio fin da quando ero un bambino. Davvero, non è una cosa tanto per dire, io mi vestivo davvero da Stan Laurel per la festa in costume della scuola. E poi ho letteralmente amato la sceneggiatura di Jeff Pope. Entrambi pensavamo che fosse importante mostrarli all'apice della loro carriera, ma poi abbiamo deciso di concentrarci sugli anni '50, gli anni in cui dovettero affrontare le loro più grandi sfide."

La maggior parte del film della Sony Pictures Classics si svolge nel 1953, quando Stanlio e Ollio avevano esaurito il proprio lavoro ad Hollywood e si erano dovuti trasferire nel Regno Unito per dedicarsi al teatro.

"Volevamo raccontare una storia d'amore e di amicizia su due persone che affrontano delle sfide nella loro vita quotidiana, sfide fatte di preoccupazioni economiche, problemi di salute e confronti continui con le difficoltà del proprio passato" ha detto Baird. "È una storia semplice, davvero, e funziona proprio per questo."

Il film è stato presentato per la prima volta al BFI London Film Festival, e ha ottenuto recensioni positive ... compresa quella di Martin Scorsese. "Ero diventato piuttosto amico con Mr. Scorsese ai tempi di Vinyl, la serie HBO", ha detto Baird. "Gli ho mostrato il film, ed ero abbastanza nervoso, naturalmente. Ma lui disse: 'Lo adoro. Amo la semplicità perché è la cosa più difficile da fare nel cinema; non puoi nasconderti dietro le cose semplici.' Ero semplicemente entusiasta."

Inoltre, Baird ha affermato che lui e il produttore Faye Ward sapevano che le uniche scelte possibili per i ruoli dei protagonisti erano Steve Coogan e John C. Reilly, e che partendo da un budget di $10 milioni hanno dovuto mettere insieme una troupe: le scelte sono ricadute sulla dop Laurie Rose, lo scenografo John Paul Kelly, il costumista Guy Speranza, e i truccatori Mark Coulier e , Jeremy Woodhead.

"Sapevamo che il trucco avrebbe giocato un ruolo fondamentale. Con un film piccolo e indipendente, devi usare le tue risorse con saggezza", ha detto Baird. "E volevamo Mark Coulier, perché è uno dei migliori del settore. L'input di Mark e le idee dei miei altri collaboratori hanno elevato il film".

Stan & Ollie uscirà negli Stati Uniti il prossimo 28 dicembre, mentre nel Regno Unito arriverà in sala dall’11 gennaio 2019.

Il film vede nei panni dei protagonisti John C. Reilly e Steve Coogan. L’arco narrativo della pellicola seguirà il varietà portato in scena dal duo in Gran Bretagna nel 1953: in questa fase della loro carriera artistica Stanlio e Ollio non erano già da diverso tempo i re della commedia e neanche gli amici stretti di un tempo, ma grazie anche a questo tour videro la loro fama riaccendersi e la loro amicizia rafforzarsi.

Scritto da Jeff Pope (Philomena) e diretto da Jon S. Baird, il film vanterà la presenza di Nina Arianda, Shirley Henderson, Danny Huston e Rufus Jones.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.