Stan Lee rinuncia alla causa legale da 1 miliardo di dollari contro POW! Entertainment

Stan Lee rinuncia alla causa legale da 1 miliardo di dollari contro POW! Entertainment
di

Stan Lee ha ufficialmente rinunciato alla causa legale da 1 miliardo di dollari contro POW! Entertainment, meno di due mesi dopo che è stata depositata a suo nome.

Secondo quanto riporta Hollywood Reporter, avrebbe abbandonato la causa per frode, che è stata depositata in relazione ai suoi diritti d'immagine. A quanto pare, dei rapporti hanno constatato che il creatore della Marvel è stato vittima di abuso senile, che ha portato altre persone a prendere decisioni economiche per lui. Fortunatamente il problema è stato risolto, e la compagnia spera di riuscire ad evitare che in futuro si ripetano problemi come questi.

"La questione è stata molto confusa per tutti, incluso me e i miei fan, ma ora sono felice di essere circondato da persone che vogliono solo il meglio per me." ha detto Lee in una dichiarazione. "Sono felice di lasciarmi la causa alle spalle e tornare a lavoro con i miei amici e colleghi di POW! per lanciare la prossima ondata di storie e personaggi fantastici."

Shane Duffy, Il CEO di POW!, ha aggiunto: " Siamo estasiati che questa storia sia finita, e non vediamo l'ora di lavorare nuovamente con Stan per sviluppare e produrre i grandi progetti in pausa a seguito della causa legale. Recentemente lo abbiamo incontrato per discutere del nostro percorso, e insieme a Camsing siamo stati entusiasti della sua travolgente reazione."

Inizialmente, quando Lee ha intrapreso la causa, aveva accusato Duffy e Gill Champions, il co-fondatore di POW!, di avere approfittato dei termini di un contratto, citando anche la sua degenerazione maculare. Per fortuna l'intera situazione è stata chiarita, almeno per il momento.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
8