Lo Squalo, l'ultimo esemplare utilizzato nel film di Spielberg è ora esposto in un museo

Lo Squalo, l'ultimo esemplare utilizzato nel film di Spielberg è ora esposto in un museo
di

A 45 anni dall'uscita al cinema del primo capitolo del franchise, Lo Squalo di Steven Spielberg continua a rimanere fortemente impresso nell'immaginario collettivo. Da ora in poi chi ha amato il film ha la possibilità di ammirare dal vivo lo spaventoso protagonista e i suoi denti aguzzi al nuovo Academy Museum of Motion Pictures di Los Angeles.

Si tratta dell'ultimo esemplare a grandezza naturale ancora esistente dopo le riprese del film: un modello lungo circa sette metri e mezzo e del peso di oltre 500 chili. Per installarlo e sistemarlo è stata necessaria una settimana di lavoro, e ora il gigantesco squalo pende dal soffitto del terzo piano dell'edificio, ed è ad momento il più grande pezzo da collezione esposto al museo.

Lo squalo meccanico fu affettuosamente ribattezzato Bruce durante le riprese, a quanto pare in "onore" dell'avvocato di Steven Spielberg. "È stato un lungo viaggio per Bruce da quando è stato acquisito nel 2016, e non potremmo essere più felici di accoglierlo nella sua nuova casa" ha dichiarato Bill Kramer, direttore e presidente dell'Academy Museum of Motion Pictures. "Non vediamo l'ora di inaugurare il museo e accogliere i visitatori, che potranno sperimentare il nostro bellissimo edificio progettato da Renzo Piano e trovarsi faccia a faccia con uno dei personaggi più iconici della storia del cinema."

Per altri approfondimenti su Lo Squalo, puoi dare un'occhiata alla nostra recensione del film di Steven Spielberg e a tutte le differenze tra il libro e il film.

FONTE: the wrap
Quanto è interessante?
1