Spike Lee rende omaggio a Danny Aiello, scomparso a 86 anni

Spike Lee rende omaggio a Danny Aiello, scomparso a 86 anni
di

È scomparso all'età di 86 anni l'attore Danny Aiello. TMZ è stato il primo sito a dare la notizia, confermata a stretto giro dalla famiglia. Aiello si trovava nel New Jersey, dove era stato ricoverato per una malattia improvvisa. L'attore aveva debuttato al cinema nel 1973 con Batte il tamburo lentamente, recitando a fianco a Robert De Niro.

Successivamente ha avuto un ruolo in Il padrino - parte II di Francis Ford Coppola. Ha lavorato con registi del calibro di Sergio Leone (C'era una volta in America, 1984), Woody Allen (La rosa purpurea del Cairo, 1985), Robert Altman (Prèt-à-porter, 1994), Luc Besson (Leon, 1994).

Il suo ruolo più famoso, però, è probabilmente quello di Salvatore Frangione in Fa' la cosa giusta di Spike Lee, in cui interpretava il proprietario di una pizzeria. Grazie a quel film Aiello ha conquistato una nomination come miglior attore non protagonista agli Oscar e ai Golden Globe.

Il regista di Malcolm X e del recente Blakkklansman (leggi qui la nostra recensione) ha voluto omaggiare Danny Aiello sui social. Lo ha fatto pubblicando su Instagram alcune foto di scena risalenti al 1989, durante le riprese di Fa' la cosa giusta. "Ho il cuore spezzato" ha scritto nella didascalia. "Ho appena scoperto che mio fratello DANNY AIELLO ha fatto la sua transizione ieri sera. Danny, abbiamo fatto la storia del cinema insieme in DO THE RIGHT THING. Che tu possa riposare in PARADISO."

La scomparsa di Danny Aiello segue di pochi giorni quella dell' addio a René Auberjonois, che aveva recitato nel franchise di Star Trek.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
5