Spike Lee paragona Trump a Hitler:"Chi l'ha sostenuto è dalla parte errata della storia"

Spike Lee paragona Trump a Hitler:'Chi l'ha sostenuto è dalla parte errata della storia'
di

Spike Lee è stato premiato dal New York Film Critics Circle con un riconoscimento speciale per il suo cortometraggio, New York, New York, girato durante la pandemia. Alla consegna del premio da parte del collega Martin Scorsese, Lee non ha usato mezzi termini nel suo discorso, pre-registrato il 6 gennaio, giorno dei fatti di Capitol Hill.

"Oggi è un giorno triste nella storia dell'America" ha dichiarato Lee in riferimento all'assalto al Campidoglio "Siamo al bivio ora... fate attenzione. Questo non è un gioco... questo presidente, l'agente Orange, passerà alla storia con politici del calibro di Hitler. E i politici che l'hanno sostenuto sono dalla parte sbagliata della storia".

In seguito il regista si è congratulato con chi l'ha aiutato nell'arco della sua carriera, permettendogli di intraprendere questo percorso:"Tutti coloro che mi hanno aiutato dietro e davanti alla telecamera fin dai giorni della scuola di cinema alla NYU".
Rivolgendosi al pubblico statunitense, Spike Lee ha lanciato un appello:"Tutti noi, come veri americani, dobbiamo davvero pensare a ciò che è importante".

Pochi giorni fa Spike Lee ha dichiarato che vuole realizzare un film specifico a tutti i costi; scoprite di quale si tratta.
Inoltre su Everyeye trovate il commovente corto di Spike Lee, realizzato durante la pandemia di Coronavirus che ha condizionato anche l'intero settore cinematografico nel 2020 e che continua a creare problemi alle case di produzione e alle sale cinematografiche in tutto il mondo.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
6