Spike Lee, l'American Cinematheque assegna al regista un premio alla carriera

Spike Lee, l'American Cinematheque assegna al regista un premio alla carriera
di

Una carriera lunga tre decenni e costellata di successi merita un riconoscimento, e nel corso di una cerimonia virtuale Spike Lee ha ricevuto un premio speciale dall'American Cinematheque. La conduttrice dell'evento, Jodie Foster, ha scherzato con il regista di Malcolm X: "Un premio alla carriera? Ti senti come se avessi cento anni?"

Durante la cerimonia Spike Lee ha ripercorso con Jodie Foster le tappe più importanti della sua vita e della sua carriera, rivelando tra l'altro di non essersi sentito a suo agio nel dirigere gli attori fino al suo terzo film, Fa' la cosa giusta. Ha citato poi l'esempio di La Venticinquesima Ora, film inizialmente non troppo amato dal pubblico. "Capita a quasi tutti gli artisti, con romanzi, dipinti, opere teatrali... ma penso che le cose buone prima o poi troveranno un pubblico."

Insieme a Ryan Coogler, regista di Black Panther, Spike Lee ha ricordato il compianto Chadwick Boseman, tra i protagonisti del suo ultimo film, Da 5 Bloods - Come fratelli (leggi qui la nostra recensione). "Mi manca. Il suo talento era così potente che, anche se è stato con noi solo per un periodo di tempo limitato, ci ha dato così tanto" ha detto Coogler. "Stiamo parlando dell'attore che ha interpretato Thurgood Marshall, il padrino del soul James Brown, e poi Black Panther" gli ha fatto eco Lee. "Dannazione!"

Tra le varie curiosità su Spike Lee, è divertente notare che anche la trama di Da 5 Bloods era stata prevista dai Simpson.

FONTE: variety
Quanto è interessante?
3