Spider-Man: No Way Home, Tom Holland rivela: "ero terrorizzato da Doc Ock da bambino"

Spider-Man: No Way Home, Tom Holland rivela: 'ero terrorizzato da Doc Ock da bambino'
di

Mentre Doc Ock sembrava finito in Spider-Man 2, Molina ha confermato all'inizio di quest'anno che avrebbe ripreso il ruolo dello scienziato diventato supercriminale nel prossimo terzo capitolo del franchise di Spider-Man del MCU, per la gioia di Tom Holland. Il giovane attore infatti ha rivelato che da bambino era terrorizzato da Doc Ock!

Holland aveva appena compiuto otto anni quando Spider-Man 2 di Raimi ci ha presentato Doctor Octopus. Due decenni dopo l’attore è tornato nei panni del personaggio che causerà diversi problemi per Peter Parker nel Marvel Cinematic Universe, come potete vedere nel trailer di Spider Man No Way Home.

"Ero ossessionato dai film di Raimi", ha recentemente dichiarato Holland alla rivista Empire. "Ricordo di aver visto Alfred nel suo costume per la prima volta, e aveva gli occhiali, e indossava la cintura, che è ciò a cui erano attaccate le gambe. E ricordo di essere terrorizzato da lui."

Durante la stessa intervista, Holland ha ricordato com'è stato lavorare con sul set di Atlanta di No Way Home. "Era tipo, 'Ciao, amico! Come stai, amico? Come va?' era adorabile. Ci siamo divertiti così tanto a lavorare insieme. È stato davvero divertente guardare Molina e vedere come la tecnologia è avanzata. Quando stava realizzando Spider-Man 2, le braccia erano marionette, e quando l'abbiamo fatto noi erano immaginarie e in CGI. È stato abbastanza bello vederlo rivivere".

Spider-Man: No Way Home uscirà al cinema il prossimo 17 dicembre, l'attore ha anche recentemente parlato del suo futuro come Spiderman nel MCU.

FONTE: WGTC
Quanto è interessante?
4