Spider-Man: No Way Home supera Star Wars: terzo miglior esordio della storia (per ora)

Spider-Man: No Way Home supera Star Wars: terzo miglior esordio della storia (per ora)
di

Non si è neanche concluso il primo weekend di distribuzione e già Spider-Man: No Way Home sta battendo qualunque record sia in termini di gradimento di pubblico e critica sia per quanto ricorda gli incassi al botteghino. Ora, nonostante le diversissime condizioni da covid, potrebbe far vacillare il podio di miglior esordio al box office.

Il terzo standalone dedicato all’Uomo Ragno dell’MCU sta continuando a scalare le classifiche dei migliori box office di tutti i tempi con un'apertura di 73 milioni di dollari nella giornata di ieri, arrivando così nel suo weekend di apertura a 253 milioni di dollari, battendo 247 di Star Wars: Il risveglio della forza. Finora, perché rimane la giornata di oggi da conteggiare.

Ciò significa che Spidey ha stabilito il record per la più grande apertura della storia per quanto riguarda il mese di dicembre e ora si trova al terzo posto nella lista totale di migliori esordi al botteghino. Se il film continuerà la tendenza, con la giornata di oggi supererà l'apertura di 257 milioni di dollari di Avengers: Infinity War, guadagnando il secondo posto.

In un’annata in cui nessun film aveva ottenuto un weekend di apertura superiore a 100 milioni e la performance finanziaria delle grandi uscite è stata proporzionale alla curva pandemica, il Marvel Cinematic Universe ha messo a segno un'altra performance storica, soprattutto perché tutti i record che sta battendo appartengono all’era pre-pandemica con un afflusso di spettatori molto diverso.

La fascia demografica 18-35, che ha avuto una quota di affluenza di pubblico molto più ampia rispetto ai tempi pre-pandemia, ha riempito i cinema di tutta la nazione, con i social media che si sono riempiti di clip di fan che applaudivano selvaggiamente all'arrivo di vari personaggi del passato. Giovedì, il 75% del pubblico proveniva infatti dalla fascia 18-35.

Gran parte di questo successo commerciale istantaneo si deve anche al desiderio dei fan di non spoilerarsi comparse e scene post credit di Spider Man No Way Home, che preannunciano in qualche modo le conseguenze del Multiverso nel MCU. Ma questo successo non è solo commerciale: i punteggi di Rotten Tomatoes sono al 94% per i critici e al 99% per il pubblico, con un A+ su CinemaScore e un 91% di voti consigliati su Postrak.

L'unica cosa che potrebbe togliere le gambe di Spidey? La variante Omicron. Questo fine settimana, le infezioni da COVID-19 hanno visto un'impennata significativa in quasi tutti gli Stati Uniti come nel resto del mondo. A New York gli spettacoli di Broadway sono stati cancellati e il "Saturday Night Live" è andato in onda il suo episodio finale dell'anno con un cast e una troupe limitati e nessun pubblico in studio.

C'è sempre la possibilità che questa ondata intacchi la fiducia nella sala e danneggi i numeri di questo e altri film. Gli effetti si vedranno però di qui a qualche giorno ed è improbabile che questo rallenti la sua corsa al secondo posto ora detenuto da Infinity War. Una cosa è certa: nulla sembra poter impedire a Tom Holland di diventare il successore naturale di Tony Stark nel MCU. Ce lo vedete bene? Ditecelo nei commenti!

Quanto è interessante?
4