Spider-Man: No Way Home, Kevin Feige: "Quasi tutto è possibile se ci si crede davvero"

Spider-Man: No Way Home, Kevin Feige: 'Quasi tutto è possibile se ci si crede davvero'
di

In Spiderman No Way Home rivedremo tre villain del passato, tre personaggi che sembrava impossibile poter vedere nel MCU prima dell'introduzione del Multiverso. Ma come ci si è arrivati? Lo spiega Kevin Feige.

Doc Ock, Electro, Green Goblin... E questi sono solo alcuni dei personaggi che sappiamo avremo modo di rivedere in Spider-Man: No Way Home (ancora dita incrociate per Andrew Garfield e Tobey Maguire) quando arriverà sugli schermi il prossimo 15 dicembre.

Ma come si è arrivati a ottenere un tale risultato?

"Credo che se c'è qualcosa che abbiamo imparato nel corso degli anni, e in particolare con questo accordo tra Disney e Sony per realizzare questi film insieme, è che quasi tutto è possibile se abbastanza persone ci credono e hanno la giusta passione" ha affermato in una recente intervista il Presidente e CCO dei Marvel Studios Kevin Feige.

"Inserire quella scena dell'identità segreta di Peter che viene rivelata proprio alla fine di Far From Home ci ha condotti immediatamente verso una direzione impensabile per un film di Spider-Man fino a quel momento. Ed è il bello di fare film, poter fare cose che le persone non hanno mai visto prima, e nel MCU ci sono sempre tanti modi in cui possono accadere cose fantastiche, e Dr. Strange è sicuramente un buon conduttore per ciò" ha poi aggiunto.

Voi che ne pensate? Quali altre sorprese ci riserverà Spider-Man: No Way Home? Fateci sapere nei commenti.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3