Marvel

Spider-Man: No Way Home, il costume del finale ha un significato preciso per i sequel

Spider-Man: No Way Home, il costume del finale ha un significato preciso per i sequel
di

Dopo aver lasciato intendere di conoscere il futuro dei Peter Parker di Andrew Garfield e Tobey Maguire dopo la conclusione di Spider-Man: No Way Home, gli autori del cinecomic Marvel Cinematic Universe campione d'incassi hanno commentato il costume col quale Tom Holland conclude il film.

Stiamo parlando ovviamente della nuova tuta rossa e blu ispirata ai fumetti classici di Spider-Man, che tanto successo ha riscontrato tra i fan del supereroe Marvel. Parlando con IGN, gli sceneggiatori Chris McKenna ed Erik Sommers hanno dichiarato: "E' super scintillante. Adoro quel blu che hanno scelto. Voglio dire, sembra un colore uscito dai fumetti, è semplicemente fantastico. Nel film vedi una macchina da cucire sul tavolino e quindi capisci che quel costume Peter se lo è fatto da solo, ma la cosa implicita per me è che il costume avverte gli spettatori che da adesso in poi avranno a che fare con uno Spider-Man diverso rispetto a quello che hanno visto finora. Il costume simboleggia una nuova fase della sua vita, una in cui non avrà necessariamente bisogno dell'aiuto di Tony Stark o di chiunque altro, una in cui non avrà accesso alla tecnologia degli Avengers".

Gli autori hanno aggiunto: "Penso che le persone possano aspettarsi un approccio diverso grazie a quella tuta, un diverso tipo di approccio alla tecnologia, mi spiego? O magari Peter ha qualche gadget nascosto da qualche parte: chissà?"

Ricordiamo che la Sony starebbe lavorando ad una nuova trilogia di Spider-Man nel MCU con Tom Holland, anche se al momento non ci sono stati annunci ufficiali riguardanti il futuro della saga. Pochi giorni fa, però, JK Simmons ha anticipato il ritorno del suo JJ Jameson in Spiderman 4.

Quanto è interessante?
4