Marvel

Spider-Man, Tom Holland ruppe il computer quando scoprì di essere Spidey nel MCU

Spider-Man, Tom Holland ruppe il computer quando scoprì di essere Spidey nel MCU
di

Il ruolo per cui Tom Holland è divenuto famoso e amatissimo dal grande pubblico è ovviamente quello di Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe, ma si scopre che ottenere questa parte non è stata una passeggiata per l'interprete, che ha agonizzato mesi in attesa di scoprire il responso del suo casting.

In una recente intervista a Variety, proprio Holland ha anche ammesso che dopo la paura e l'angoscia dell'attesa, anche dopo le prime settimane di lavoro iniziate sul set temeva di essere licenziato dai Marvel Studios per la qualità carante del suo lavoro, in piena ansia da prestazione.

Holland racconta comunque il suo provino: "Sono stato chiamato ad Atlanta ed eravamo io e altri sei ragazzi e c'era anche Robert Downey Jr. Abbiamo fatto tutti i nostri provini con lui ed è stato pazzesco. È sicuramente il miglior provino che abbia mai fatto, perché ci stavamo davvero connettendo io e lui. I miei agenti mi hanno riferito che alla Marvel piace il fatto che si imparino alla perfezione le battute, senza improvvisare troppo. Poi, al primo ciak, Downey ha cambiato completamente la scena da recitare. Abbiamo allora cominciato a improvvisare l'uno con l'altro, così, per sembrare un po' un coglione, ho chiamato mia madre dopo l'audizione e le ho detto 'penso di aver ottenuto la parte'".

E ancora: "Sei settimane dopo siamo tornati ad Atlante, io e un altro ragazzo, e abbiamo girato questa scena di combattimento contro Chris Evans come Captain America. A quel punto è stata un'esperienza abbastanza sorprendente, anche se non avessi ottenuto la parte ero comunque arrivato a quelle eliminatorie, diciamo. Tornato a casa, sono andato a giocare a golf con mio padre. Ero sconvolto e ricordo di aver controllato ossessivamente Instagram e la Marvel aveva pubblicato un'immagine di Spider-Man, del cartone animato. Ma nessuno mi aveva ancora richiamato".

E conclude: "Ho preso il computer e ho fatto una rassegna stampa. Ho ancora il primo articolo trovato salvato in memoria. Diceva 'vorremmo presentarmi il nostro nuovo Spider-Man, Tom Holland'. Ho lanciato in aria il mio computer, rompendolo. È caduto sul letto, il mio cane era impazzito. Io gridavo alla mia famiglia 'ho avuto la parte, ho avuto la parte'. Ma a me non aveva chiamato nessuno ancora e mio fratelli Harry, abbastanza esperto di tecnologia, mi diceva 'non è possibile, non ti hanno chiamato, li avranno sicuramente hackerati', perché era il periodo del Sony Gate. Poco dopo lo studio mi ha chiamato è mi ha ufficializzato la notizia. È stato tutto strano ed entusiasmante".

Vi lasciamo al nostro speciale dedicato a Spider-Man 3 del MCU.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
3