Marvel

Spider-Man: Far From Home omaggia il videogioco in una scena del finale

Spider-Man: Far From Home omaggia il videogioco in una scena del finale
di

Spider-Man: Homecoming fu apprezzato con qualche riserva da parte dei fan, rimasti abbastanza delusi dall'essersi trovati davanti uno Spider-Man troppo piantato con i piedi per terra e senza quindi la soddisfazione di vederlo saltare da un grattacielo all'altro, sulla quale i film precedenti erano stati decisamente più generosi.

Un malcontento che Marvel ha saputo cogliere, aggiustando almeno in parte il tiro in questo Spider-Man: Far From Home. Nonostante nel film venga ovviamente mantenuta una certa coerenza con il personaggio visto in Homecoming, infatti, Jon Watts ha saputo inserire al momento giusto alcune scene capaci di sollecitare i fan più 'romantici'.

Nelle ultime scene di Far From Home vediamo infatti Spider-Man penzolare felice tra i grattacieli di New York seguito salto dopo salto dalle telecamere, per la gioia dei fan di tutto il mondo. Una curiosità: proprio durante una di queste scene possiamo notare il palese omaggio al gioco Marvel's Spider-Man uscito nel 2018 per PS4.

Tra un salto e l'altro, infatti, possiamo ammirare Peter fermarsi a scattare uno spettacolare selfie a mezz'aria, proprio com'era possibile fare nel gioco. Lo smartphone, inoltre, è onnipresente in queste scene e segno inequivocabile del salto temporale avvenuto dai precedenti Spider-Man di Sam Raimi prima e Mark Webb poi: mai, all'epoca, avremmo pensato di vedere il nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere consultare con scioltezza il telefono mentre compie spettacolari acrobazie letteralmente appeso ad un filo.

Spider-Man: Far From Home avrebbe dovuto contenere una scena sul passato di Michelle, come rivelato dagli autori. Il film, intanto, continua a volare anche al box-office italiano, al quale ha già incassato 7 milioni.

Quanto è interessante?
2
Spider-Man: Far From Home omaggia il videogioco in una scena del finale