Marvel

Spider-Man, i fan preoccupati da Doctor Strange: e se in realtà fosse Mephisto?

Spider-Man, i fan preoccupati da Doctor Strange: e se in realtà fosse Mephisto?
di

Com'era prevedibile, il trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home non ha solo risposto alle tante curiosità dei fan per il nuovo film del Marvel Cinematic Universe, ma ha anche alimentato vecchie teorie e fatto nascere nuovi quesiti.

Le citazioni a Goblin, a Daredevil e ai Sinistri Sei hanno riportato in auge la mai sopita teoria del ritorno di Tobey Maguire e Andrew Garfield, ma nelle ore successive all'uscita del filmato promozionale l'attenzione dei fan sui social si è voluta soffermare anche su Doctor Strange e i possibili legami con Mephisto. L'indizio più grande è chiaramente rappresentato dal materiale originale su cui si basa No Way Home: come evidenziato dal trailer, il film MCU prenderà evidentemente spunto dal famoso e controverso fumetto "One More Day", un arco narrativo in cui Peter Parker, per salvare zia May, fa un patto con il diavolo – ovvero Mephisto, la versione del Diavolo della Marvel – che però in cambio chiede il sacrificio del suo matrimonio con Mary-Jane: la ragazza riesce anche a convincere Mephisto a far dimenticare a tutti la vera identità di Spider-Man, che nei fumetti era stata appena svelata al mondo intero.

Come visto nel trailer di No Way Home, il 'macguffin' del film sarà proprio l'identità segreta-non-più-segreta di Peter, col protagonista che convince il Dottor Strange (Benedict Cumberbatch) a lanciare un incantesimo per far dimenticare a tutti la sua identità, rivelata da Mysterio (Jake Gyllenhaal) alla fine di Spider-Man: Far From Home. Ma è a questo punto che le teorie su Doctor Strange e Mephisto entrano in gioco: alcuni fan hanno notato che il Sanctum Sanctorum in una scena è coperto da uno strato di neve e ghiaccio, esattamente come nell'Inferno di Dante Alighieri, nel quale il Nono Circolo dell'Inferno - il livello in cui risiede il diavolo - è interamente ricoperto di ghiaccio. I fan si sono chiesti anche come mai lo Stregone Supremo abbia difficoltà a completare un incantesimo semplicemente perché Peter continua a fargli delle domande, mentre nella scena sul tetto del treno 'psichedelico' Strange può essere visto senza il suo Mantello della levitazione, altro indizio che sui social ha fatto insospettire i fan al punto che qualcuno ha ipotizzato che in realtà la sequenza potrebbe essere quella di un combattimento tra Spider-Man e 'Doctor Strange'.

Senza contare poi che il fatto stesso che Stephen Strange abbia accettato di lanciare un incantesimo per aiutare Spider-Man, ignorando l'insistenza di Wong sul non farlo, è alquanto sospetto. Certo Doctor Strange è noto per essere un tantino arrogante e vanitoso, ma in qualità di Stregone Supremo - che ha consapevolmente sacrificato mezzo universo in Infinity War sapendo che in Endgame la morte di Iron Man avrebbe aggiustato tutto - non dovrebbe aver bisogno del suo assistente (senza offesa per il povero Wong!) per conoscere gli eventuali pericoli di un incantesimo come questo. Il problema di Peter è grosso e reale, ma è qualcosa di così terribile da necessitare dell'incantesimo super-pericoloso di uno Stregone Supremo? Come mai, si stanno chiedendo i fan, Strange accetta e basta, con tanto di occhiolino sfrontato? E se il cartello 'Devil in Disguise' che si vede nel trailer (immagine in basso) fosse una dichiarazione d'intenti?

Per adesso sappiamo solo che Spider-Man: No Way Home condurrà direttamente a Doctor Strange in the Multiverse of Madness, e considerato che il film di Sam Raimi sarà il primo horror del MCU, non sarebbe così strano introdurre la versione del Diavolo della Marvel nel film immediatamente precedente. Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Quanto è interessante?
5