Spider-Man 3, Tobey Maguire stava per essere sostituito da Jake Gyllenhaal

Spider-Man 3, Tobey Maguire stava per essere sostituito da Jake Gyllenhaal
di

Quanto abbiamo voluto bene allo Spider-Man di Tobey Maguire? Il Peter Parker ritratto nei film di Sam Raimi, nonostante qualche critica rivoltagli all'epoca principalmente a causa dell'età dell'attore, è entrato nell'immaginario comune come una delle più riuscite trasposizioni di supereroi sul grande schermo.

Non tutti sanno però che proprio in Spider-Man 2, vale a dire il capitolo ritenuto quasi all'unanimità il migliore della trilogia di Raimi (nonché uno dei migliori cinecomic di sempre), il buon Tobey rischiò di essere sostituito da un altro collega in rampa di lancio durante quegli anni.

Stiamo parlando di Jake Gyllenhaal: Maguire aveva infatti accusato alcuni problemi fisici prima dell'inizio delle riprese e le sue condizioni, ad un certo punto, non sembravano tali da permettergli di mettersi in gioco in un ruolo fisicamente impegnativo come quello di Peter Parker. La produzione decise dunque di tutelarsi contattando la star di Donnie Darko prima che la cosa rientrasse e che il nostro Tobey riuscisse quindi ad assicurare la sua disponibilità per Spider-Man 2.

Ironia della sorte, più di un decennio più tardi Gyllenhaal avrebbe comunque avuto a che fare con l'arrampicamuri di casa Marvel interpretando Mysterio in Spider-Man: Far From Home. Lo scorso luglio, intanto, abbiamo festeggiato i primi 16 anni di Spider-Man 2.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
2