Spider-Man 2, Tobey Maguire fu licenziato dopo aver finto un infortunio

Spider-Man 2, Tobey Maguire fu licenziato dopo aver finto un infortunio
di

Se lo Spider-Man di Sam Raimi è entrato ormai da tempo nel novero dei cinecomic più apprezzati di sempre lo si deve, naturalmente, anche alla strepitosa prova di un Tobey Maguire ricordato da molti come il miglior Peter Parker cinematografico in assoluto: non tutti, però, sanno che il nostro fu praticamente licenziato all'epoca di Spider-Man 2.

Andiamo con ordine: dopo il successo del primo capitolo della trilogia di Sam Raimi i produttori diedero comprensibilmente per scontata la riconferma della star di Pleasantville nel ruolo del protagonista anche per il primo sequel. Quale fu, quindi, il motivo dell'improvviso dietrofront?

Le cause, a dirla tutta, sono da ricercare nel comportamento di Maguire stesso: l'attore, infatti, finse un infortunio alla schiena per tentare di ottenere un compenso superiore a quello pattuito, visto il rischio che avrebbe dovuto correre nel compiere alcuni stunt in condizioni fisiche non ottimali. La magagna fu però scoperta dai produttori, che decisero quindi di fare a meno di Tobey Maguire per virare sul futuro Mysterio del Marvel Cinematic Universe Jake Gyllenhaal.

Maguire decise però di cospargersi il capo di ceneri, chiedendo scusa alla produzione e ottenendo quindi di essere reintegrato nel progetto (cambiare protagonista dopo il successo del primo film, d'altronde, non avrebbe probabilmente giovato al successo della saga). Vi sarebbe piaciuto vedere Gyllenhaal nei panni di Peter Parker? Fatecelo sapere nei commenti! Recentemente, intanto, i fan sono impazziti per Spider Man 2 su Twitter.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
4