Spectre, quando Daniel Craig ammise: 'Restare in forma diventa sempre più difficile'

Spectre, quando Daniel Craig ammise: 'Restare in forma diventa sempre più difficile'
di

Il James Bond di Daniel Craig si è presentato sin dal primo istante come una declinazione molto più fisica e muscolare del personaggio, rispetto alle precedenti interpretate da Sean Connery, Pierce Brosnan e colleghi: un aspetto che ha contribuito a caratterizzare il nuovo 007, ma che ha anche creato qualche grattacapo all'attore britannico.

Apprezzatissimo James Bond protagonista del ciclo aperto da Casino Royale e chiuso lo scorso anno da No Time to Die, Craig si trovò infatti a presentarsi sul set di Spectre, quarto capitolo della saga, ormai 47enne: un'età che inevitabilmente comincia a creare qualche difficoltà quando si tratta di mantenere la forma fisica adatta ad un ruolo come quello dell'agente segreto di Sua Maestà.

"Se mi spoglio in questo film? Certo che mi spoglio! Sembra che sarò ancora una volta a torso nudo. Sì, mi sono allenato per sei mesi. Mi sono allenato fino alla morte per rimettermi in forma. Non c'è nessun metodo segreto, solo il semplice, duro lavoro. Sta diventando sempre più difficile, devo ammetterlo, ma è la vita. Continuerò a farlo finché ne sarò fisicamente capace" furono le dichiarazioni di Craig all'uscita di Spectre.

Cosa ne pensate? Credete che il buon Daniel abbia effettivamente fatto bella figura da questo punto di vista? Diteci la vostra nei commenti! Fisico da James Bond a parte, comunque, qui trovate la nostra recensione di Spectre.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
0