Soul, lo sceneggiatore del film Pixar spiega: "Ecco perché il jazz piace ai bambini"

Soul, lo sceneggiatore del film Pixar spiega: 'Ecco perché il jazz piace ai bambini'
di

Pubblicato in streaming su Disney+ il giorno di Natale, Soul si appresta a uscire in formato home video dopo aver ricevuto ottime recensioni. Nonostante la sua origine popolare, la musica jazz, al centro del film Pixar, è oggi considerata materia ostica, adatta a un pubblico colto e raffinato, eppure il film ha conquistato anche legioni di bambini.

In questo non c'è contraddizione secondo Kemp Powers, uno degli sceneggiatori di Soul, che in una recente intervista con Rolling Stone ha spiegato come la musica del film sia adatta a tutte le fasce di età.

"Molte persone si chiedono, proponendo un film come Soul: i bambini possono appassionarsi? E il motivo principale per cui non siamo mai stati davvero preoccupati era perché sapevamo che, presentando la musica eseguita nel modo dinamico in cui viene eseguito il jazz, i bambini l'avrebbero capita e apprezzata, nello stesso modo in cui noi adulti ci approcciamo guardando Tom & Jerry o Sesame Street. I bambini in realtà hanno una connessione molto viscerale con la musica."

Secondo Jon Batiste, autore della colonna sonora di Soul, "il film affronta importanti questioni esistenziali: da dove viene la nostra anima? Qual è lo scopo della nostra vita?". Di conseguenza, "volevo trovare un po' di musica jazz che avesse una forma eterea e molto universale, con melodie e armonie che avessero lo stesso spirito."

Se non l'hai ancora fatto, puoi dare un'occhiata alla nostra recensione di Soul.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3