Sophie Turner rivela la scena più difficile da girare in X-Men: Dark Phoenix

Sophie Turner rivela la scena più difficile da girare in X-Men: Dark Phoenix
di

Come riportato, X-Men: Dark Phoenix ha aperto con 140 milioni di dollari nel mondo, con un -27% di incassi rispetto a X-Men: Apocalisse. Il film diretto da Simon Kinberg non ha comunque convinto in pieno, rivelandosi un finale in gran parte deludente, portando a conclusione l'era mutante in casa Fox con risultati sufficienti.

L'elemento tonale maggiore nel film, a livello anche narrativo, è il senso del dramma, che si avverte dall'inizio alla fine, incontaminato, e infatti anche l'interprete di Jean Grey (Sophie Turner) ha spiegato che una delle scene più difficile da girare è stata anche una delle più tragiche, cioè la morte di Mystica (Jennifer Lawrence). L'attrice ha infatti parlato con USA Today della tensione che provava sul set mentre cercava di scavare a fondo nelle emozioni di Jean, capire come si sentisse.

Rivelando allora di non essere neanche riuscita a dormire la notte precedente alle riprese della scena, l'attrice ha spiegato al riguardo: "Quella scena è la catalizzatrice di tutto ciò che accade nel film. C'era molta tensione nel girarla e personalmente non l'ho presa per nulla alla leggera. È stata una sequenza emotivamente esagerata. Piangevo perché non riuscivo a capirla fino in fondo, e nel momento in cui sentivo quella rabbia e quella frustrazione, allora ho capito che era proprio così che doveva sentirsi Jean in quel momento. Il fatto di non riuscire a recitare la scena nel modo giusto mi ha fatto recitare la scena nel modo giusto".

Avete già letto la nostra recensione di X-Men: Dark Phoenix?

FONTE: USAToday
Quanto è interessante?
4