Star Wars

Solo: A Star Wars Story, tutti i dettagli e gli spoiler dal film di Ron Howard

di

Sfogliando dettagliatamente l'ultimo numero di Empire Magazine, ci siamo imbattuti in diversi dettagli e rivelazioni sul film, inclusa qualche altra informazione sulla "partenza" di Phil Lord e Chris Miller. occhio, la notizia presenta numerosi spoiler.

Solo: A Star Wars Story è proprio dietro l'angolo e l'eccitazione per il film sta lentamente iniziando a crescere, grazie anche al rilascio di vari trailer e spot TV per pubblicizzare adeguatamente lo spinoff. Ecco dunque ciò che è uscito fuori dall'ultimo numero di Empire Magazine.

Ecco come Ron Howard ha mescolato il suo stile e quello di Lord e Miller

"Se mai ci sia stata una definizione di "differenze creative", è quella che c'è stata tra le nostre visioni", ha detto Ron Howard quando gli è stato chiesto chiesto come sia riuscito a fondere il suo stile con l'opera Phil Lord e Chris Miller.

"Diciamo che l'impronta di Lord e Miller è dappertutto e sono loro molto grato dl lavoro che hanno fatto. Chiaramente ci ho messo molto del mio quindi, chiaramente, non è lo stesso film che avevano programmato di girare loro, ma la loro influenza sarà percepita, almeno in alcuni punti, in modo molto sottile.

Dove troviamo Han quando inizia il film

Han è un orfano e, dopo essere uscito dalla Marina Imperiale, sta facendo sfracelli in giro per le strade, con la sua amica Qi'ra (Emilia Clarke). La rivista teorizza che è in Marina che il giovane ottiene il suo cognome "Solo" e ha anche confermato che il film inizierà su Corellia, un luogo di cui abbiamo sentito parlare negli anni, ma che vedremo per la prima volta in questo film spinoff.

Come la gioventù di Han ha impattato il tono dl film

"È un ragazzo sfacciato, arrogante, giovane", ha detto Ron Howard riguardo al momento in cui troviamo Han, all'inizio di questa avventura. "E l'intero film parla di lotta per la libertà, e della fatica che si fa a scacciare l'oppressione istituzionalizzata, quando si è dotati di energia giovane e ribelle." Si dice che passi la maggior parte del suo tempo evitando gli imperiali quindi, chiaramente, non è preoccupato di farsi dei nemici tra loro. Indipendentemente dal fatto che odia moltissimo l'Impero, quella è un'altra questione!

Han e Chewie

Vedere il primo incontro tra Han Solo e Chewbacca sarà una delle cose più esaltanti di questo film, ma Lawrence Kasdan ha un'interpretazione molto interessante dell'impatto che il loro rapporto avrà su questa storia: "È una storia d'amore", rivela lo sceneggiatore. "Ovviamente, non si fidano automaticamente l'un l'altro, diventano amici pian, piano, ma questo è tutto ottimo materiale per una buona storia."

Howard era anche desideroso di portare la maggior parte della dinamica del duo sul grande schermo, e su questo ha aggiunto: "Ho potuto testimoniare che Joonas [Suotamo] stava portando davvero tanto al personaggio, e in modi davvero divertenti ". Parlando di Suotamo, rivela che "Incontriamo Chewbacca in un periodo difficile della sua vita, quando lui si trova davvero nei guai".

Cosa è successo quando Alden Ehrenreich ha incontrato Harrison Ford

Grazie ad alcuni fotografi ficcanaso, sappiamo che Alden Ehrenreich ha incontrato Harrison Ford per discutere del ruolo di Han Solo, ma l'attore ha chiarito che la loro conversazione rimarrà tra di loro: "Ha detto: se ti chiedono qualcosa, dì loro che ti ho detto tutto quello che devi sapere, e che non puoi dire niente a nessuno."

Perché Alden Ehrenreich ha accettato di interpretare Han Solo?

Ehrenreich potrebbe essere riluttante a rivelare quale consiglio gli abbia dato Ford, ma è stato veloce a rivelare il motivo per il quale abbia accettato il ruolo di Han Solo. "Mi ci è voluto un po' di tempo per assicurarmi che fosse effettivamente quello che volevo fare. Ero entusiasta ma volevo assicurarmi che fosse davvero la "mia" scelta e non qualcosa che stavo facendo perché per chiunque non farlo, sarebbe stata una follia. E poi c'è autoironia, dinamismo, ritmo e divertimento."

Questa è una buona ragione per accettare un ruolo del genere, per quanto spaventosamente iconico, e l'attore era chiaramente consapevole che molti occhi sarebbero stati puntati su di lui, subito dopo aver detto si. Speriamo di non rimanere delusi!

Anche lo sceneggiatore ha ritenuto che il film dovesse andare in una direzione diversa

Kasdan è l'unico a dire apertamente che sentiva che il film aveva bisogno di percorrere una strada diversa da quella intrapresa da Lord e Miller:

"Questi film sono così giganteschi che è un po' difficile identificare esattamente cosa cambi quando c'è una deviazione alla direzione. Ma questo film doveva andare in una direzione diversa, sono un grande sostenitore del fatto che, qualunque sia il concetto che hai di un film, qualunque resistenza tu possa avere, qualunque sia l'eccitazione nel vedere un personaggio familiare, tutte le scommesse si chiudono nel momento in cui inizia il film. È stato detto che Kasdan potrebbe aver giocato un ruolo importante nella partenza del duo di registi, per via di divergenze creative.

Il film non ceca di presentare un'imitazione del personaggio interpretato da Harrison Ford

Tutti gli occhi puntano su Ehrenreich perché si spera che riesca ad essere un buon Han Solo, ma Howard si è affrettato a sottolineare che nessuno ha mai voluto che l'attore imitasse ciò che era venuto prima. "Era chiaro sin dall'inizio, prima che io fossi coinvolto, che non sarebbe stata una copia di Harrison, nessuno voleva che fosse così. Una parte del personaggio di Han Solo è la vibrazione, una sensazione, un linguaggio del corpo. Alden ci ha lavorato parecchio."

L'arco narrativo di Han nel film

"Ero attratto dall'idea di come questo ragazzo diventasse il cinico tenerone che vediamo in A New Hope", ha detto Kasdan. "Cosa crea quel guscio esterno di cinismo?"

"Proviene da un background davvero difficile", ha aggiunto Ehrenreich. "Sogna un modo per crearsi una vita migliore, nella quale abbia più libertà e autonomia e, in questo mondo, significa diventare il miglior criminale che ci sia". Quindi, questo spiega cosa lo trasformi nel contrabbandiere che tutti conosciamo e amiamo!

Donald Glover: cosa pensa di Lando e del cambio alla regia

Tutti i segnali puntano sul fatto che Donald Glover ruberà la scena a tutti: "Immagino che quello che il personaggio farà è ciò che gli serve per sopravvivere" ha detto l'attore, quando gli è stato chiesto del suo approccio all'anti-eroe. Ha anche notato che L3-37 sarà sia il suo primo ufficiale che la sua confidente.

Per quanto riguarda il cambio alla regia, Glover ha detto di aver saputo del licenziamento di Lord e Miller al telefono: "E' stato inaspettato, non è stata una cosa dura da accttare, ma certamente è stato strano, non credo che altri si siano trovati a passar una cosa del genere prima, ma siamo una famiglia, quindi l'abbiamo affrontato".

Perché Ron Howard ha scelto di girare il film?

"Sentivo di poter aiutare. L'ho presa come un'avventura, e non è passato molto tempo prima che me ne innamorassi completamente. Mi sono appassionato e legato a questo film come a qualsiasi altra cosa abbia fatto. È stata un'esperienza eccitante ed entusiasmante. Sono entrato come un vero sostenitore di ciò che Il film poteva diventare; ho amato la storia, ho pensato che la sceneggiatura fosse forte, ero molto contento per il cast, quindi è stato facile per me essere entusiasmarmi."

La dinamica tra Tobias Beckett e Val

Apparentemente, il Val di Thandie Newton sarà complice di Tobias Beckett nel film e sono loro che insegnano e avviano Han alla vita da criminale.

Cosa resta del lavoro di Lord e Miller?

"Guarda, non voglio approfondire troppo la questione, perché davvero non voglio che la gente si preoccupi di quante persone abbiano lavorato al film. Penso che il film parlerà da solo, e queste storie sono pensate per essere coinvolgenti, qualcosa in cui puoi perderti." Ha detto Howard.

A che punto siete del lavoro su Solo?

"Il fatto è che abbiamo un sacco di lavoro da fare", ammette Howard quando gli è stato chiesto come stiano andando i lavori. "Il tutto è stato molto concentrato in termini di tempo, molto intenso, ma incredibilmente divertente. Sappiamo tutti che arriveremo puntuali all'uscita, senza problemi!"

Per quanto riguarda ciò che Howard ha portato sul tavolo di lavoro, Ehrenreich ha spiegato: "Era molto consapevole di ciò che tutti sentivano in termini di morale, ed è
stato estremamente rispettoso di ciò che avevamo già fatto".

Quanto è interessante?
4

Solo: A Star Wars Story

Solo: A Star Wars Story
  • Distributore: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
  • Genere: Azione
  • Regia: Ron Howard
  • Interpreti: Alden Ehrenreich, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover, Thandie Newton, Joonas Suotamo
  • Sceneggiatura: Lawrence Kasdan, Jonathan Kasdan
  • +

Nelle sale Italiane dal: 23/05/2018

incasso box office: 4.393.196 Euro

Nelle sale USA dal: 25/05/2018

incasso box office: 207.279.115 Euro

Che voto dai a: Solo: A Star Wars Story

Media Voto Utenti
Voti: 40
6.8
nd