Il sol dell'avvenire: Mathieu Amalric protagonista del nuovo film di Nanni Moretti

Il sol dell'avvenire: Mathieu Amalric protagonista del nuovo film di Nanni Moretti
di

Stando a quanto possiamo leggere in un'intervista concessa al Corriere della Sera, Mathieu Amalric sarà il protagonista del nuovo film di Nanni Moretti, che si rimetterà subito al lavoro a nemmeno un anno dalla presentazione a Cannes del suo ultimo lavoro, Tre Piani, con Riccardo Scamarcio e Margherita Buy. Il film è descritto come una commedia.

Il tre volte vincitore del Premio Cesar, Amalric, ha dichiarato al quotidiano italiano quanto segue: "Sono un grande ammiratore di Nanni! Quando mi ha proposto di interpretare il suo nuovo film, Il sol dell’avvenire, non ho esitato un solo istante". Le dichiarazioni sono state raccolte in occasione della presentazione ufficiale nel nostro paese del suo ultimo film, Stringimi forte, che verrà proiettato proprio al cinema Nuovo Sacher di Nanni Moretti, a Roma. L'attore ha quindi aggiunto: "Nanni è la ragione per cui faccio questo lavoro".

Il nuovo film di Nanni Moretti, che arriva a distanza di pochi mesi dall'uscita di Tre Piani al cinema, è descritto come una commedia, sarà quindi una "commedia, ma alla Moretti, dunque con un tono disilluso. Non La stanza del figlio né Tre piani, piuttosto Sogni d’oro", ha concluso Amalric.

Non si ferma dunque Moretti, che oltre a mettersi al lavoro su questo suo nuovo film, lo vedremo anche in veste d'attore nell'adattamento de Il Colibrì accanto a Pierfrancesco Favino e Berenice Bejo, tratto dall'omonimo romanzo di Sandro Veronesi premiato il con il Premio Strega.

Su queste pagine vi rimandiamo alla recensione di Tre Piani di Nanni Moretti, della quale riportiamo un estratto: "Nel complesso, Tre Piani è un film emotivamente potente che tuttavia si lascia andare a qualche ingenuità di troppo sul fronte della sceneggiatura. Nanni Moretti firma una pellicola intensa, che paga un intreccio scandito da alti e bassi e un cast di grido in cui non tutti gli interpreti riescono a brillare. Un titolo che rimane particolare e ben diretto, e che piacerà alla fetta più matura del pubblico italiano, ma che non rappresenta nemmeno l'eccellenza nel cinema di genere."

Quanto è interessante?
3