Snowden, Oliver Stone terrorizzato dai leak: ecco cosa fece per evitarli

Snowden, Oliver Stone terrorizzato dai leak: ecco cosa fece per evitarli
di

Con Snowden Oliver Stone decise di mettere le mani su un argomento decisamente pericoloso: la storia di Edward Snowden, l'ex-agente CIA che rivelò al mondo le misure di sorveglianza segrete attuate dal governo americano nei confronti dei suoi stessi cittadini era (e ancora è) di quelle controverse, da trattare con i proverbiali guanti.

La curiosità inevitabilmente creatasi intorno all'operazione fece dunque scattare in Oliver Stone la paura che lo script del film potesse essere leakato (curioso, per un film che racconta una storia di informazioni top secret), come in effetti accade sempre più spesso in un mondo in cui le violazioni dei cloud altrui sono praticamente all'ordine del giorno.

Il buon Oliver, dunque, decise di non fidarsi fino in fondo della tecnologia e di proteggere lo script di Snowden nel modo più pratico e sicuro possibile... Per quanto indubbiamente rischioso! Il regista, infatti, salvò la sceneggiatura del film su un solo PC privo di qualunque connessione a internet. Per riuscire nell'impresa di rubare una copia dello script, insomma, l'unico modo sarebbe stato quello di intromettersi manualmente del pc di Stone!

Il film con Joseph Gordon-Levitt, fortunatamente, non andò incontro a vicende di questo tipo: per saperne di più, qui trovate la nostra recensione di Snowden.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
0