di

The Black Lotus al posto di The White Lotus. Una parodia di Avatar: La via dell'Acqua in cui le Na'vi sono un gruppo di lesbiche fattone e una di M3GAN con tanto di trailer del sequel e finta recensione di Variety: la drag queen M3GAN 2.0. C'era tutto questo nella folle puntata di ieri del Saturday Night Live.

Le cose non vanno sempre come previsto all’appuntamento ricorrente del SNL, uno dei più seguiti dal pubblico americano, in cui le star si ritrovano per commentare ultimi accadimenti, autoflagellarsi e prendersi in giro a vicenda. Certe volte, per esempio quando Dave Chapelle commenta l’antisemitismo di Kanye West, le cose sfociano “leggermente” in terreni scivolosi. Ma il più delle volte, il Saturday Night Live diventa l’occasione, per le star, di non prendersi troppo sul serio e fare un po’ di sana comicità, come Austin Butler nei panni di un Goblin.

Ieri sera, queste auto-parodie hanno raggiunto livelli inenarrabili, con ben tre satire di alcuni dei successi di botteghino e di visualizzazioni streaming del momento. Si inizia con M3GAN 2.0, fake sequel del clamoroso successo horror, in cui la stessa interprete originale Allison Williams si è prestata con tanto di trailer. Nei panni della bambola, Aubrey Plaza suggerisce di partecipare a uno spettacolo di drag queen e farsi di popper. Si legge addirittura in una finta recensione di Variety: ”È come Bros., ma per gay”. Sottile?

La stessa Aubrey Plaza partecipa alla parodia di The White Lotus, spettacolo che la sta rilanciando in questi mesi proprio grazie al suo ruolo: s’intitola The Black Lotus e forse, a ben guardare, non c’è poi neanche troppa differenza con l’originale. Ma il colpo di grazia finale arriva con la parodia di Avatar: La via dell’acqua. Nel gruppo femminile vediamo anche la Plaza, tutta truccata di blu e con gli occhiali da rave addosso, che fa parte delle cosiddette “Lesbiche d’Arizona”, ora sperse nella giungla di Pandora.

Avete mai visto una puntata del Saturday Night Live? Dovreste!

Quanto è interessante?
3