Sneakerella, polemiche su Disney dopo l'uscita del trailer: "È razzista"

Sneakerella, polemiche su Disney dopo l'uscita del trailer: 'È razzista'
di

Nella giornata di ieri si è tenuto il Disney+ Day, incontro di rito nel quale la più grande fra le major dell'intrattenimento annuncia annualmente i suoi progetti in lavorazione e quelli in arrivo. Fra i tanti trailer però, uno in particolare ha scatenato l'ira del pubblico: quello di Sneakerella, versione afro della fiaba.

Ci aspettavamo molto dal Disney+ Day, e molto ci è stato offerto, abbastanza da riempire un intero anno di serie televisive e blockbuster su grande schermo. Fra il franchise Marvel e quello della Lucasfilm, sono decine i grandi prodotti che il pubblico aspettava e agognava da tempo. Peccato che molti di questi avessero solo un titolo e un logo corrispettivo, poco altro da vedere o ascoltare. C'era qualcosa però, che il trailer l'aveva già: la nuova versione contemporanea - e in live-action - della nota fiaba di Cenerentola, di sicuro non l'uscita più attesa della stagione in arrivo.

Già era la delusione, da parte del pubblico, di vedere la propria fame di trailer soddisfatta solo da questo teen drama pensato per ben altro tipo di spettatori - e non poter avere maggiori ragguagli, invece, sui prossimi prodotti a tema Star Wars. Ma come se non bastasse, è stato il contenuto del trailer a mandare i presenti, e il mondo dei social soprattutto, su tutte le furie.

In questa versione moderna della fiaba infatti, come possiamo vedere dal trailer di Sneakerella e come da titolo, il protagonista è un ragazzo afroamericano (Chosen Jacobs) che disegna e progetta nuovi modelli di sneakers modificate. Il suo principe, dalla quale fuggira lasciando la scarpetta, una delle sue creazioni, è la figlia di un magnate dell'industria scarpiera. Fin qui, apparentemente nulla di politicamente scorretto.

Tranne il fatto, fanno notare in molti sui social, di cui riportiamo in calce solo alcuni dei tanti tweet, che tutto il cast sia afroamericano. Se si sbirciano le discussioni di tendenza su twitter infatti, si nota come tolte le fanpage e i post d'informazione che si limitano a rimbalzare il trailer, la maggior parte degli altri critichi fortemente l'operazione, definita "razzista" dai più - parola questa che capeggia in molti tweet.

Da un lato, si critica la costante ipocrisia Disney in fatto di black washing, cioè di modificare il colore della pelle di personaggi storicamente bianchi non per reale interesse, ma per strizzare l'occhio alle minoranze e catturare così un ampio consenso politico. Dall'altro però, l'adattamento suonerebbe marcatamente razzista - dicono - perché creerebbe questo collegamento stereotipato fra afroamericani del ghetto e sneakers firmate, come se fossero interessati solo a quello. Il film esce su piattaforma il 17 febbraio 2022. Voi che ne pensate? Ditecelo nei commenti!

FONTE: We Got This Covered
Quanto è interessante?
3